Per la panchina del Brescia piace Serena, che interessa anche alla Feralpi

0
Michele Serena, 45 anni, nell’ultima stagione in servizio presso l’Unione Venezia. E’ questo il nome nuovo indicato per la panchina del Brescia Calcio, ma non solo per quella. Il tecnico veneziano infatti pare essere finito anche nel mirino di patron Pasini, proprietario della Feralpi Salò, sintomo che potrebbe essere davvero l’uomo giusto per far fare il salto di categoria a una delle due formazioni di Lega Pro. 
A quanto pare dunque sia Sagramola, e il suo uomo-mercato Castagnini, sia Olli, direttore sportivo sulle sponde del Garda per il presidente Pasini, avrebbero messo gli occhi sull’allenatore capace in diverse occasioni di far giocare un calcio propositivo alle sue squadre e al contempo di lanciare giovani sulla ribalta profesisonistica. Dopo diverse esperienze in Lega Pro, e alcune stagioni in Serie B (alcune salvezze frammiste a retrocessioni, ma condite da difficoltà societarie, con il Mantova nel 2009-10 ad esempio), quest’anno Michele Serena ha allenato a Venezia classificando la squadra al 13° posto, a 10 punti dalla Feralpi Salò, mostrando però un buon gioco. Per le Rondinelle sarebbe una garanzia sia per affrontare la Lega Pro sia per la Serie B nel caso si possa essere ripescati a causa del possibile fallimento del Parma. Per la Feralpi sarebbe invece l’occasione per il salto di qualità definitivo, il giusto premio per una società seria e intelligentemente gestita.
A tutte le manovre delle due società si aggiungono quelle del Lumezzane, che potrebbe presto essere ufficialmente alla ricerca di un nuovo tecnico dopo la salvezza in extremis raggiunta sul campo della Pro Patria con Paolo Nicolato. La conferma potrebbe arrivare a margine del consiglio di amministrazione della società in programma tra oggi e domani
(red.)

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY