Tav, la provocazione di Crimi (M5S): dovrete passare sul mio cadavere

4

Un fotomontaggio fatto ad hoc per annunciare la battaglia che il movimento 5 Stelle ha intenzione di intraprendere contro la costruzione della linea Alta Velocità. Protagonista il bresciano Vito Crimi, legato sui binari per metaforicamente fare da ostacolo alla linea Tav Milano-Venezia. «Dovrete passare sul mio corpo» scrive sulla foto che appare sul blog di Beppe Grillo. E nel post il pentastellante aggiunge che saranno disposti anche a spostare gli uffici nelle zone soggette a esproprio, visto che "l’inviolabilità degli uffici prevista in Costituzione servirà per bloccare gli espropri". "Ieri, insieme agli amici portavoce bresciani del M5S, abbiamo incontrato alcuni proprietari delle case e aziende che saranno espropriate nella zona di Calcinato, in provincia di Brescia. – scrive Crimi – Abbiamo deciso di spostare i nostri uffici parlamentari presso i loro domicili" E continua "Non c’è mai stata un’analisi delle reali esigenze dei pendolari (3 milioni al giorno, contro i soli 70 mila passeggeri delle "frecce"), dei turisti che usufruiscono delle linee locali (22 milioni in tutta l’area gardesana), dei costi (circa 6 miliardi di euro investiti per risparmiare 20 minuti di tempo fra Milano e Venezia), della domanda di trasporto merci su rotaia (in diminuzione) e dell’impatto ambientale (il tracciato interessa addirittura discariche degli anni ’80-’90 ancora da bonificare)".

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. Tutto bene, come da manuale di management: ottima l’analisi che precede la definizione degli obiettivi, la scelta delle strategie, l’azione ed il controllo, inteso anche come feed-back sulle altre fasi. Conseguente comunicazione politica ad alto impatto, con un solo neo: il volto è di Vito, ma pesa in realtà quaranta chili in più della parte “corporea” raffigurata stesa sulle rotaie TAV nell’immagine. Amatriciane, carbonare ed abbacchi a scottadito romani lasciano il segno…

  2. Ma di cosa stiamo parlando? Come al solito dati non coerenti e faziosi. Dire che ci sono 70,000 pendolari sulle frecce a fronte di 3 milioni sui regionali e’ una panzana senza precedenti. Crimi ci dica i dati dei pendolari bresciani!!! Fai ridere!!!

  3. Bravi come sempre quelli dei 5 stelle …opera faraonica, distruttiva e soprattutto inutile in tempi di crisi sociale….

LEAVE A REPLY