Granarolo in Centrale del Latte, Cgil: assetto societario preoccupante

0

Molto critica la Cgil sul nuovo assetto societario della Centrale del latte. Secondo l’Associazione l’ingresso di fatto di Granarolo aprirebbe scenari preoccupanti, visto che si discosta dal progetto iniziale che prevedeva il coinvolgimento di soli attori locali. La Cgil sottolinea anche come sia palese il rischio che a breve venga imposta la riduzione sotto il 50% delle quote detenute dal Comune. "A quel punto, – commenta la Camera del Lavoro – ma non vorremmo guardare troppo in avanti, non solo verrebbe meno il controllo pubblico di una società che produce utili e risorse per il Comune, ma ci sarebbero ulteriori possibilità di ascesa di un gruppo come Granarolo, peraltro in potenziale conflitto di interessi, a discapito dei soggetti locali". Per discutere le varie questioni lunedì 8 giugno la Flai Cgil ha convocato un’assemblea con i lavoratori e le lavoratrici della Centrale del Latte.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. tutte queste finte…. qui qualcuno aveva scritto proprio del silenzio sospetto dei sindacati. Attenti a non disturbare il guidatore (tentenna)! Proprio come in A2A prima silenzio a cose fatte…. Bravissimi!! Bravissimi

  2. C’era bisogno della CGIL ? Le stesse parole, testuali e quasi in fotocopia, furono dette mesi fa in Consiglio Comunale da Laura Gamba del Movimento 5 Stelle. Il problema è chi ne parla prima e come ne parla prima che i fatti drammatici accadono, magari fra sorrisetti e battutine della maggioranza bulgara di cetrosinistra e il troppo, sospettoso silenzio della restante opposizione, quella cioè di centrodestra. Diciamo che poi, in questo caso, non resta che piangere…sul latte versato.

LEAVE A REPLY