Controlli antiprostituzione, la Polizia Locale identifica 21 ragazze straniere

0

Nella serata di giovedì 5 giugno la Polizia Locale di Brescia ha fermato e identificato 21 ragazze nel corso di un servizio antiprostituzione eseguito con l’ausilio degli agenti coordinati dal nucleo di Polizia Giudiziaria. L’operazione si è svolta nelle strade nelle quali di solito è forte la presenza di prostitute e transessuali, vale a dire via Milano e via Vallecamonica.

Dalle 23 fino alle 3 del mattino  le pattuglie hanno identificato 21 prostitute, che sono state accompagnate presso gli Uffici del Comando di via Donegani dove sono state identificate. Nove erano rumene, quattro albanesi, cinque colombiane, due brasiliane e una nigeriana.

Dopo aver controllato i loro documenti personali, la Polizia Locale ha appurato che quattro prostitute non erano in regola con i permessi di soggiorno, trattenendole e mettendole a disposizione dell’ufficio immigrazione della Questura.

Per tutte le altre ragazze, anche se sono risultate in possesso di regolari documenti, sarà inviata alla questura di Brescia la richiesta di emissione dei fogli di via obbligatori, che di fatto vietano la permanenza nel territorio  cittadino.

“Questo tipo di controllo – afferma Valter Muchetti, assessore alle Politiche per una città sicura del Comune di Brescia – si innesta nel più ampio servizio preventivo che gli uomini di via Donegani eseguono ormai da molti mesi, tutte le notti, sulle strade dove si concentra il fenomeno della prostituzione. Grazie a queste azioni, che coinvolgono almeno due o tre pattuglie, dall’inizio dell’anno sono state identificate oltre 200 ragazze, per un totale di 130 operazioni di polizia”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. piantala con sta lagna…..informati prima ! non sono sfruttate per niente , lo fanno liberamente per poi spostarsi da qualche altra parte….la figura del pappa non esiste più , di contro esiste la gang dei nigeriani . la maggior parte di quelle che battono lo fanno per comperarsi l’ipad o i vestiti e fare un lavoro meno faticoso piuttosto che fare la cameriera…..e i soldini li mandano a casa con wester union .
    svegliati

  2. Che ignoranti pensate a cosa costano le pattuglie per redimere la prostituzione e domani c'è ne sono altre 100 che sono sulla strada andate all'estero nessuna prostituta e sulla strada aprire i casini grazie

  3. …ma cosa c’entra ” .. sono gli stessi che di giorno danno addosso agli stranieri, ma la notte vanno con le straniere ..” , li controlli tu ? dalla finestra di casa ? la notte giri in macchina a raccogliere informazioni?
    ..spi egala bene questa tua teoria , intanto ti dico…la gallina che canta per prima ha fatto l’uovo…., la tua è bassa demagogia da gabinetto !

  4. piantatela di dire che sono sfruttate.il 99% di loro lo fanno per il soldo facile e veloce.se non ci fossero come farebbe il comune a dare 500 euro di multe? lo dimenticate che sono tutti soldi in entrata.magari ci fossero i casini qui.sara’ sempre un’illusione.

LEAVE A REPLY