Controlli antidroga nelle scuole a Bagnolo: la Polizia Locale educa i più giovani

0

Sta portando buoni risultati l’impegno che l’Amministrazione Comunale di Bagnolo Mella ha preso lo scorso mese di febbraio durante il convegno che si è tenuto nel Teatro dell’Oratorio alla presenza delle istituzioni e delle famiglie bagnolesi coinvolte.

Un impegno volto alla prevenzione e alla repressione  dell’utilizzo e del possesso delle sostanze stupefacenti. In questo senso, proprio grazie alla stretta collaborazione instaurata tra il personale della Polizia Locale di bagnolese e l’unità cinofila della Guardia di Finanza di Brescia, il Comandante Nicola Caraffini, il Vice Comandante Morotti e personale della Polizia locale, coadiuvati dai finanzieri con unità cinofile antidroga, nelle settimane scorse hanno effettuato una serie di controlli  nelle scuole del territorio (CFP Canossa e scuola secondaria di primo grado). Controlli mirati e meticolosi, il cui fine è stato quello sia di prevenire che, eventualmente, di reprimere l’uso delle sostanze stupefacenti. 

L’operazione, pur se mirata e portata avanti con la massima attenzione, non ha portato al ritrovamento di nessuna sostanza. Un risultato che è stato accolto con notevole soddisfazione dal sindaco Cristina Almici e dall’assessore alla sicurezza Riccardo Pasca, che ha ribadito di voler utilizzare la delega a lui recentemente affidata per contrastare in modo deciso l’utilizzo e lo spaccio delle sostanze stupefacenti, soprattutto se coinvolgono minorenni e i ragazzi delle scuole. L’occasione, tra l’altro, è stata propizia anche per uno scambio di opinioni sia con i ragazzi delle scuole che con i loro docenti in merito alla validità ed alla necessità di questi controlli. Durante l’incontro, inoltre, i rappresentanti della Polizia Locale bagnolese hanno stimolato i ragazzi a non farsi coinvolgere in situazioni di questo genere e a non lasciarsi “incantare” dai venditori di sostanze stupefacenti.

Proprio in questo senso, del resto, nelle scuole bagnolesi è stato realizzato sin dall’inizio dell’anno scolastico un programma di educazione alla legalità incentrata sulle cause, gli effetti legali e giuridici del possesso, dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti. Il Comandante Caraffini, inoltre, ha avvisato i ragazzi che la Polizia Locale e tutte le forze di Polizia del territorio non si limitano ad insegnare e cercare di dissuadere, ma effettuano pure controlli, perquisizioni, sequestri e denunce per chi viene trovato in possesso delle suddette sostanze.

Al termine dell’operazione il sindaco Cristina Almici, l’assessore alla sicurezza Riccardo Pasca Riccardo ed il Comandante Nicola Caraffini, pienamente soddisfatti dei risultati portati dalla proficua collaborazione e dal supporto che si sono instaurati con l’unità cinofila della Guardia di Finanza di Brescia, dopo avere ringraziato il Comandante Provinciale della Guardia di finanza e tutto il personale operante, hanno colto l’occasione per ribadire davanti agli studenti e ai ragazzi di Bagnolo che i controlli proseguiranno per tutta l’estate, con la possibilità di ulteriori, specifici interventi in qualsiasi luogo o ambiente segnalato dai cittadini come presunto punto di presenza di persone dedite all’utilizzo o allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Sarebbe interessante leggere anche qualche intervista fatta davvero a caso fra i ragazzi delle scuole e fra quelli che frequentano parchi e altri luoghi di aggregazione.

LEAVE A REPLY