Ballottaggio a Rovato, Belotti e Manenti discutono l’intesa

0
Bsnews whatsapp

Quello di Rovato sarà un ballottaggio senza apparentamenti. Almeno non ufficiali. E’ scaduto ieri alle 12 il termine per gli accordi ufficiali e i due candidati che domenica 14 affronteranno il testa a testa per la poltrona di sindaco di Rovato avranno gli stessi sostenitori della prima ora. Angelo Bergomi, che al primo turno è arrivato al 35,51% si ripresenterà sostenuto da Pd, Rovato civica, Rovato e frazioni – Insieme, mentre l’architetto Tiziano Belotti, con i l suo 18,23% continuerà a essere appoggiato da Lega Nord, Forza Italia, Per Rovato – Belotti sindaco.

Nella prima tornata di voto i due erano divisi da 1.401 voti a favore del candidato di centro sinistra, ma il ballottaggio potrebbe stravolgere tutto. Specie se Roberto Manenti, ex sindaco sceriffo di Rovato, deciderà di sostenere il candidato di centro destra e “donargli” il 16% ottenuto al primo turno. “Stiamo lavorando a un’intesa – ha conferma Manenti al Giornale di Brescia – Ci siamo sentiti più volte in questi giorni. Il nostro elettorato è sicuramente più vicino al centrodestra che a Bergomi”. L’ostacolo politico all’apparentamento potrebbe essere proprio l’ex passato leghista di Manenti, ma se l’accordo con Belotti servisse a farlo entrare in Giunta, l’ostacolo potrebbe essere facilmente aggirato. Questione di priorità. Specie quando in gioco ci sono la metà delle poltrone del consiglio e il loro futuro.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. il problema per bergomi è che rovato non sarà mai di sinistra, mai. le sue possibilità di vincere si infrangono sullo scoglio degli ideali politici. Piuttosto un centrodestra di m che un sinistro sindaco

  2. ma l’assessore boronali e formentini non avevano detto mai più con espulsi e traditori?? pur di una seggiolina vi rivelate opportunisti esattamente come tutti…. che tristezza…

  3. senza se e senza ma! Dalla sua parte competenza, serietà ed onestà. Dall’altra parte il disastro assoluto. Chiedo a tutti i miei concittadini rovatesi se anche stavolta hanno qualche dubbio.
    Stiamo votando le persone, NON i partiti!
    Vai Bergomi!

RISPONDI