Non mi dispiace che quel rumeno ubriaco sia morto: Beccalossi rinviata a giudizio

10
Bsnews whatsapp

"Non mi dispiace affatto che questo rumeno ubriaco e assassino sia morto, anzi…". Così l’Assessore Regionale Viviana Beccalossi aveva commentato l’incidente avvenuto il 20 agosto 2014. Quel giorno  il rumeno Bogdan Vasilache, 19 anni, si era schiantato con la sua Golf contro un’auto guidata da un bancario, Matteo Facchinelli. Nello scontro erano morti sia Vasilache che i figli di Facchinelli di 11 e 5 anni. E proprio a seguito di quell’episodio l’assessore aveva scritto queste "condoglianze" su facebook. Per quel post, oggi, Beccalossi è stata rinviata a giudizio dal giudice del Tribunale di Brescia. Ricordiamo che in seguito alle indagini è emerso che Vasilache non era sotto l’effetto di alcune sostanze stupefacenti, nè era ubriaco.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

10 COMMENTI

  1. Il (presunto, perchè il rinvio a giudizio non è un giudizio e si è innocenti fino al terzo grado di giudizio) reato è dare dell’ubriaco in pubblico a qualcuno che è stato dimostrato che non lo fosse. Se avesse scritto che non le dispiaceva e basta, nessuno avrebbe avuto niente da imputarle perchè le opinioni non sono reato.

  2. Cambia qualcosa il fatto che non fosse ubriaco !?!Ha ammazzato 2 bambini per una sua sua mancanza. ..Gli diamo un encomio? !?! Siamo veramente ridotti male …..

  3. SCUSATE MA UN ……..INVADE LA CORSIA ALTRUI, CAUSA UN FRONTALE E STERMINA DUE PICCOLE VITE
    CHI E’? UN SANTO? VA PREMIATO? MA DOVE CAZZO VIVETE?
    PENSATE SOLO UN SECONDO SE DOVESSE SUCCEDERE A VOI PRIMA DI PARLARE. BESTIE.

  4. La spensierata, nel senso di senza pensieri, si é scagliata in modo scomposto contro l’omicida solo perché rumeno. Mai sentita esprimersi allo stesso modo contro altri omicidi della sua etnia. Che sia razzista? Il razzismo prospera nell’assenza di pensieri.

RISPONDI