Pastore muore precipitando in un dirupo, il cane lo veglia fino all’arrivo dei soccorsi

0

Ad accorgersi che qualcosa non andava per il verso giusto è stato il fratello della vittima, che con il cannocchiale, da lontano, aveva visto movimenti anomali del gregge, come se lo stesso fosse abbandonato al suo destino, senza la guida esperta di un pastore. Purtroppo la sua intuizione si è rivelata esatta: Lorenzo Pederzoli non si stava più occupando delle sue pecore perché era caduto in un dirupo, perdendo la vita. 

Il pastore si trovava sui monti sopra Malonno, nella zona Campei di Nazio a circa 1.600 metri di quota. Il corpo privi di vita del 60enne è stato trovato a fatica dagli uomini impegnati nelle ricerche, i volontari del Soccorso alpino, i sanitari del 112 e i carabinieri delle caserme di Cedegolo e di Edolo. Solo una squadra di soccorso è riuscita ad arrivare in quota a bordo di un’eliambulanza, le altre hanno dovuto rimanere a terra a causa delle cattive condizioni atmosferiche. Quando gli uomini hanno individuato il corpo di Pederzoli, in un dirupo profondo circa centro metri, hanno trovato anche il suo cane pastore, che vegliava sulla salma. Tra le probabili cause della caduta ci sono il malore, una disattenzione o la sfortuna di avere messo un piede in fallo.
(red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Meditate se state pensando di liberarvi del vostro cane… Purtroppo in questo periodo c'è ne sono tanti di cani abbandonati per colpa delle persone bastarde, imbecilli e ignoranti e poi non riesco a trovare un Terni per descrivere questi individui …

  2. Perdonatemi, ma il titolo è fuori luogo e anche il commento di Eva.
    A questo punto potevate titolare: “Gregge senza guida sui monti della Vallecamonica” oppure “Pecore salve grazie ad un potente binocolo”.

LEAVE A REPLY