Il fotografo Minelli pubblica un libro sui paesaggi padani, tra capannoni e kitsch

0

(a.t.) L’idea, che farà discutere, è quanto meno curiosa. Un “Atlante dei Classici Padani” che raccolga le immagini inedite – e ironiche – dei paesaggi padani e bresciani. Una sorta di grande reportage fotografico sul Settentrione, tra capannoni, sogni di gloria, elementi kitsch, situazioni tipiche (o topiche) e centri commerciali, che vuole evidentemente testimoniare come l’ascesa del Carroccio (ma non solo) sia causa ed effetto di un determinato contesto sociale. “Negativo”. A promuovere l’iniziativa è il fotografo bresciano Filippo Minelli, in collaborazione con il redattore del Giornale di Brescia Emanuele Galesi.

“Sto per realizzare un libro finanziato con il sistema del crowdfounding”, scrive Minelli su Facebook (in inglese), “il libro è dedicato ai paesaggi della Padania, un’area molto industrializzata del Nord Italia che esiste soltanto nella mente di una forza politica razzista e separatista chiamata Lega Nord. Da Torino a Venezia le caratteristiche dei paesaggi sono ben riconoscibili dopo 30 anni di scelte politiche e umane. Venite a scoprire l’Italia che non conoscete attraverso l’Atlante dei classici padani: 720 pagine in italiano e inglese con i testi di Emanuele Galesi. Usciremo all’inizio di luglio”.

LE IMMAGINI DEL LIBRO SONO PUBBLICATE ANCHE SULLA PAGINA E SUL SITO:

www.facebook.com/padaniaclassics

www.filippominelli.com/padania_classics

www.padaniaclassics.com

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY