Presa banda di 13 albanesi. Vendevano cocaina per 130mln l’anno

0
Bsnews whatsapp

E’ un anno che gli inquirenti sono sulle tracce di un gruppo di narcotrafficanti che gestivano partite di cocaina destinate al mercato bresciano. Ora i responsabili sono stati individuati, la droga sequestrata e i,l denaro recuperato. Alla faccia di quei 13 albanesi che nel corso di alcune intercettazioni sembravano tanto sicuri di sé da dire: “gli sbirri non ci arrivano mai…Ignoranti come sono”. Sbagliato, gli “sbirri” ci sono arrivati.

L’operazione ha interessato le province di Brescia, Bergamo, Piacenza, Parma e Perugia dove i 13 lavoravano per piazzare 20 chili di cocaina a settimana, quasi una tonnellata in un anno per un giro d’affari di 130 milioni di euro. Sui registri in possesso degli arrestati è stato trovato lo schedario del traffico di droga e si è scoperto che in soli tre giorni, tra il 20 e il 23 marzo, la banda ha guadagnato un milione di euro.

Le indagini della Procura sono iniziate dopo la segnalazione della Guardia di Finanza di un acquisto sospetto in una farmacia del Bresciano. Una donna infatti aveva ordinato 30 chili di mannite, sostanza lassativa per bambini che però viene utilizzata anche per tagliare la cocaina. Oltre all’arresto dei tredici membri della banda, la Guardia di Finanza ha sequestrato anche 16 chili di coca, due di hashish, denaro contante e armi.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI