Con una corda e sotto un treno: albanese tenta il suicidio due volte, ma viene salvato

0
Bsnews whatsapp

Già in passato ha avuto lo stesso problema, ma nessuno l’ha aiutato. Mercoledì è finita bene per due volte, ed una terza è stata sventata sul nascere grazie al comandante della stazione dei carabinieri di Palazzolo. Stiamo parlando di una sorta di suicida seriale che fortunatamente non è mai riuscito a mettere in pratica i suoi intenti. 

L’uomo, immigrato albanese di 45 anni, da parecchio residente a Palazzolo sull’Oglio, intorno alle 14 è stato salvato per la prima volta dalla figlia che l’ha letteralmente tolto dalla corda con la quale si stava impiccando. Un paio di ore dopo, evidentemente senza che nessuno nel frattempo lo abbia sorvegliato, dopo aver passeggiato in paese si è diretto sui binari e si è sdraiato sulle rotaie in attesa del treno. Un convoglio della linea Palazzolo-Bergamo stava effettivamente arrivando, ed è stato bloccato da un passante che casulamente si è accorto di ciò che stava succedendo e si è sbracciato a lungo che avvertire il macchinista. Tutto finito? No, perché l’albanese era nuovamente intenzionato a porre fine alla sua vita, ma il comandante dei carabinieri l’ha convinto a salire sull’ambulanza che l’ha portato in ospedale a Iseo. Il caso è raccontato stamane sulle colonne di Bresciaoggi.
(red.) 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI