Brend, sabato lo spettacolo teatrale in dialetto sulla vita in una fabbrica siderurgica

0

Sabato 4 luglio alle 21, BREND, il fuori Expo proposto in Palazzo Martinengo Colleoni in via Moretto che per tutta la durata di Expo prevede ogni mese un appuntamento con le eccellenze del made in Brescia, ospita "Da le ses a le dò, da le dò a les des", spettacolo teatrale in atto unico in dialetto bresciano ambientato in una fabbrica. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti. Protagonista della pièce sarà Enrico Re che sarà affiancato nella recita da Fabrizio Saiu.

La trama è il racconto di un sogno ad occhi aperti all’interno di una fabbrica occupata, sogno che per un operaio diventa per l’occasione per ricordare spaccati di vita degli anni dentro e fuori il luogo di lavoro, oltre che nel paese e nella contrada: dalla giocosa e leggera ingenuità attraverso la quale aveva guardato alla realtà del lavoro durante l’apprendistato, dall’immagine fiduciosa nello stabilimento come luogo di certezze e di solide garanzie future, si arriva ad una più matura e disincantata visione del proprio essere persona ed operaio all’interno della fabbrica.

Lo spettacolo – in atto unico – è promosso dalle 22 aziende bresciane che sono presenti a "Metalli", la mostra in corso a BREND fino al 15 luglio in cui vengono presentate storie di uomini, prodotti, impianti e lavoro di Alfa Acciai, Almag, AQM-CSMT, Aso Siderurgica, Assisi Raffineria Metalli, Berna Ernesto, Bicomet, Duferdofin-Nucor, Estral, Gruppo Feralpi, Ferraboli, Ferriera Valsabbia, Fonderia di Torbole, Fonderie Glisenti, Forelli Pietro, Ghial, Ori Martin, Raffineria Metalli Capra, Raffmetal, Ramet Consorzio, Service Metal e Siderweb. 

Le imprese attive nella produzione, lavorazione e commercio dei metalli, insieme con il Consorzio Ramet, si raccontano al pubblico in una mostra innovativa il cui obiettivo è trasferire conoscenze al visitatore: i vari oggetti messi a disposizione dalle imprese coinvolte sono stati organizzati ed esposti dagli esperti del Musil con un preciso filo conduttore che aiuta a capire uno dei settori produttivi più importanti delle provincia – e del Paese – consentendo al visitatore di avvicinarsi alla sider metallurgia attraverso ciò che si fa, chi lo sa fare, e chi ha voluto “fare”, ovvero quegli uomini e quelle donne, imprenditori piccoli e grandi, che stanno “dietro” e “dentro” la fabbrica. Per chi lo desidera possibile anche effettuare un … tuffo nella realtà 3D.

Tutto mostrando il volto contemporaneo moderno e pulito della sider metallurgia bresciana, industria che recupera, rimette nel ciclo produttivo quanto recuperato, è attenta al territorio ed all’ambiente, crea posti di lavoro ed investe.

Per saperne di più www.brend-bs.it 

Comments

comments

LEAVE A REPLY