Profughi, Bordonali: la Protezione Civile non presti le tende per l’accoglienza

0

“Le attrezzature della protezione civile lombarda non devono essere utilizzate per l’accoglienza dei clandestini. Se i prefetti non sanno gestire i flussi imposti da Roma e non hanno il coraggio di ribellarsi, allora ospitino gli immigrati nelle prefetture". E’ quanto dichiara l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione di Regione Lombardia Simona Bordonali.
VOLONTARI E TENDE – "Non posso permettere – ha proseguito l’assessore Bordonali – che i volontari di protezione civile vengano esposti a rischi per attività non connesse al loro ruolo e che le tende adibite a ospitare gli sfollati in casi di emergenze di protezione civile vengano usate per tappare i buchi di una gestione fallimentare del problema dell’immigrazione".
LETTERA A TUTTE LE PROVINCE – "Con queste temperature inoltre – ha aggiunto – non possiamo pensare di sistemare i richiedenti asilo in tendopoli di fortuna. Per questo ho scritto una lettera alle Province per diffidarle dall’utilizzo delle attrezzature della colonna mobile regionale per attività diverse da quelle stabilite".
BLOCCARE SBARCHI – "Il governo – ha concluso l’assessore Bordonali – deve immediatamente bloccare gli sbarchi. Il territorio lombardo, per voce degli stessi prefetti, è saturo e non può assolutamente accogliere altri immigrati. Se a Roma non sanno come gestire questo fenomeno, facciano una telefonata a Roberto Maroni". 

Comments

comments

LEAVE A REPLY