Omicidio alla Badia: prima lo uccide, poi lo deruba di tutto e dorme a casa sua

0

Ghidini ha confessato l’omicidio di Paolo Monaco, 73enne proprietario della villetta dove è stato ucciso dal senzatetto 53enne. Secondo quanto ha raccontato l’omicida durante l’interrogatorio in questura l’omicidio sarebbe stato consumato in seguito ad una violenta collutazione scoppiata dopo che Ghidini ha cercato di rapinare Monaco.

Il senzatetto era solito utilizzare la villetta per trovare rifugio, ma quando il proprietario vi ha fatto ritorno per sistemare qualcosa i due hanno avuto uno scontro che si è concluso con Manoco morto a terra e Ghidini che, dopo aver svaligiato la casa degli oggetti più preziosi e aver alleggerito il portafoglio della vittima, si è impossessato anche delle chiavi dell’auto, che ha trasformato nella sua casa su quattro ruote. A quanto parte l’assassino avrebbe anche dormito nella casa dopo l’omicidio.

Sulle sue tracce da una settimana, la Polizia ha trovato Ghidini in una sauna nelle piscine comunali di Flero. L’uomo ha raccontato di aver vissuto nell’auto rubata della vittima. Ora si trova in carcere a Canton Mombello in attesa dell’interrogatorio di convalida del fermo eseguito dalla Squadra Mobile della Questura.

Comments

comments

LEAVE A REPLY