Scarseggiano targhe nuove, soprattutto per le moto: ritardi nelle immatricolazioni

0
Bsnews whatsapp

Se avete intenzione di acquistare una moto o un motorino per godervi l’estate in città fate attenzione a fare bene i calcoli: potreste infatti poterlo guidare solo quando l’estate sta per finire. E’ una vera e propria emergenza quella che si sta verificando in una decina di città italiane, Brescia in testa, dove scarseggiano le targhe per i nuovi veicoli, auto e, soprattutto, due ruote.

L’allarme è stato lanciato ieri da Ottorino Pignoloni, segretario nazionale Unasca Studi, Unione nazionale autoscuole studi consulenza automobilistica, che ha annunciato che le targhe sono già finite a Livorno, da ormai 10 giorni, e scarseggiano a Brescia, Firenze, Modena, Bergamo, Pordenone, Genova, Varese, Parma, Pescara, Ragusa e Grosseto. Lo stesso Pignoloni afferma: "Ci chiediamo perché il sistema di produzione incappa sistematicamente in questi problemi di fornitura delle targhe. Sono anni che lanciamo un appello perché si risolvano i problemi a livello centrale che sono a monte e che danneggiano i cittadini così come gli operatori del settore. Quest’anno, oltre al problema all’inizio anno per le auto, la vera emergenza sono le targhe moto e ciò è quasi incomprensibile dato che le immatricolazioni delle moto hanno dei picchi stagionali, quindi danno modo di organizzare il lavoro con grande anticipo. Auspichiamo una rapida risoluzione del problema".
(red.) 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI