L’An Brescia ai vertici della pallanuoto Master

0
Bsnews whatsapp

Il verdetto delle finali dei campionati nazionali – andate in scena da giovedì a ieri, al centro federale di Ostia – racconta di uno scudetto conquistato dalla formazione Over 30, e di un quinto posto raggiunto dalla debuttante squadra Over 50. Oggi pomeriggio, dopo aver vinto tutti gli incontri del girone e dopo aver superato in semifinale la Rari Nantes Camogli per 9 a 8, nella sfida per il titolo Master 30, il team di Paolo Principi ha avuto la meglio sull’Eracle Sport Como per 10 a 8, dopo i tiri di rigore (7-7, il punteggio alla fine dei tempi regolamentari). Una prova di grande determinazione da parte dei bresciani, capaci di rimontare dal meno 4 (3-7) grazie alla fiducia nei propri mezzi e alla grande voglia di far valere il proprio potenziale. Il successo sull’Eracle ripaga della delusione patita l’anno scorso quando, nella finale della stessa categoria, furono gli stessi comaschi prima a rimontare, e poi a vincere sempre ai rigori. Così, dopo il titolo conquistato nel 2013 dalla Pallanuoto Brescia, lo scudetto M 30 torna nella città della Leonessa. Ad aggiungere gioia, e soddisfazione, in tutto il gruppo An, la premiazione di Daniel Zanetti come miglior portiere del torneo Over 30.

«Sono molto felice per i risultati di entrambe le squadre – dichiara il tecnico Principi -; chiaramente il titolo dei Master 30 ha un gusto del tutto particolare, anche perché raggiunto con l’avversaria che ci aveva battuto nella stessa maniera. Sono contento del gioco espresso dai ragazzi, c’è stato, sì, il grande cuore che occorre avere in appuntamenti come le finali, ma c’è stata anche qualità di gioco, e, in questo senso, i vari complimenti ricevuti dagli avversari, a fine giornata, mi hanno fatto davvero piacere. Insomma, sono orgoglioso dei miei atleti».

«Il titolo di campioni d’Italia – commenta il presidente, Andrea Malchiodi – è motivo d’orgoglio per tutta la società e per Brescia; complimenti ai ragazzi di coach Principi, autentici campioni».

Riguardo ai Master 50, per l’An si trattava di un esordio e, a parte la prima partita del girone, in tutte le sfide la compagine biancazzurra ha messo in mostra grinta e anche doti tecniche; nella finale per il quinto posto, il successo per 5 a 4 sul Nuoto Catania apre la strada a una più che possibile crescita di qualità e di risultati.    

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI