Palazzolo, differenziata al 71% con il porta a porta e bolletta ridotta

0

Ad oltre un anno dall’avvio del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti con il metodo del porta a porta, l’Amministrazione Comunale di Palazzolo sull’Oglio traccia un bilancio più che positivo dei risultati finora raggiunti. Se infatti nel 2013 i palazzolesi erano riusciti a differenziare solo il 39% dei rifiuti prodotti (4.419 tonnellate su un totale di 11.285), già nel 2014, pur con l’avvio del nuovo sistema dalla metà del mese di marzo, la quantità di rifiuti differenziati ha raggiunto il 63,68% del totale (salendo a 5.754 tonnellate delle 9.035 totali). Se si considera inoltre il primo anno completo di effettiva raccolta con il solo metodo del porta a porta (da aprile 2014 a marzo 2015), la frazione differenziata ha raggiunto le 5.918 tonnellate su un totale di 8.311 tonnellate di rifiuti totali prodotti, rappresentando il 71,16%. Con il nuovo porta a porta completo, inoltre, la raccolta di carta, vetro e plastica è cresciuta rispettivamente del 24%, del 21% e del 68% nel confronto con il sistema misto adottato precedentemente, mentre si sono ridotte dell’11% e del 29% le frazioni del verde e degli ingombranti.

“ Nel complesso i costi di raccolta e smaltimento per ciascun abitante sono passati da 129,82 euro all’anno nel 2013 a 113,75 nel 2014 e questo ha consentito non solo di ridurre la tariffa in media del 10% per il 2014, ma anche di assorbire, senza gravare sui cittadini, l’aumento provinciale dell’ 1,7% nel 2015 – fa notare l’assessore all’Ecologia del Comune di Palazzolo, Giulio Cotelli -. Un obiettivo che ci eravamo posti fin dalla fase di messa a punto del nuovo sistema e che siamo riusciti a raggiungere grazie alla fattiva collaborazione di tutti i palazzolesi, sensibili al tema e attenti nella differenziazione dei rifiuti nonostante il maggiore impegno loro richiesto”.

Tra le novità introdotte a partire da questo mese per supportare i palazzolesi nella corretta gestione dei rifiuti anche la possibilità di conferire gratuitamente pannolini e pannoloni in un apposito contenitore collocato all’esterno del centro di raccolta di via Pontida. Chi volesse usufruire del servizio potrà rivolgersi all’Ufficio Ecologia del Comune per ritirare un’apposita tessera per l’accesso, che verrà consegnata con un’ulteriore dotazione di sacchetti viola.

E’ stato inoltre installato nel piazzale Giovanni XXIII, proprio davanti al Comune, un nuovo distributore automatico di sacchetti, che i palazzolesi potranno acquistare nel caso la fornitura consegnata ad inizio anno (che pure è calibrata sul numero di componenti di ogni nucleo familiare) risulti insufficiente. Per incentivare l’utilizzo dei sacchi in dotazione, secondo il principio per cui chi meno differenzia più paga, il costo dei sacchi per la frazione indifferenziata è stabilito in 8 euro per 10 sacchi da 60 litri o 10 euro per 10 sacchi da 120 litri. Si pagherà invece 3 euro la fornitura di 25 sacchi per la plastica e 3,5 euro quella per 50 sacchi di frazione organica.

Per consentire il corretto svolgimento della raccolta, garantire il decoro urbano ed evitare di incorrere inutilmente in sanzioni, l’Amministrazione raccomanda di prestare attenzione ad esporre i rifiuti secondo i giorni e gli orari stabiliti nel calendario di raccolta per le varie zone, di esporre il sacco grigio solo una volta a settimana e cercando di riempirlo, di non utilizzare i cestini pubblici per deporre rifiuti domestici e di raccogliere sempre le deiezioni canine quando si passeggia con i propri animali. In caso di necessità, inoltre, il centro di raccolta di via Pontida è aperto per la consegna di tutte le frazioni di rifiuti (eccetto quelli indifferenziati) e il conferimento è gratuito.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY