Cinese si presenta per rinnovo permesso di soggiorno e viene arrestata per prostituzione

0
Bsnews whatsapp

Ieri mattina, una 21enne cinese, residente attualmente a Brescia, si è presentata allo sportello dell’Ufficio Immigrazione per il rinnovo del suo permesso di soggiorno. Ma non ha fatto i conti con i controlli, visto che, incrociando i dati, gli operatori hanno scoperto che la giovane era ricercata dai Carabinieri di Milano e doveva essere in custodia cautelare in carcere perché attiva in una banda criminale cinese. La banda, formata da 11 cittadini, aveva lo scopo di contrastare altri gruppi di connazionali e di trarne ingiusto profitto, attuando delitti quali estorsione, aggressioni, minacce e attività di sfruttamento, favoreggiamento o comunque agevolazione della prostituzione, con diversi ruoli per i diversi affiliati del sodalizio. La donna, in particolare, conosciuta col soprannome di “Kiki”, gestiva una casa di prostituzione a Milano.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI