Facebook si mobilita per aiutare un senzatetto di casa in Fossa a Salò

0
Bsnews whatsapp

Antonio, 55enne torinese, è uno dei tanti “invisibili” che vivono per strada. Invisibile ai più ma non a Tommy, 15enne che un giorno si è seduto accanto a lui e gli ha chiesto la sua storia.

Antonio vive e chiede aiuto nella Fossa di Salò, ma arriva da ben più lontano. Dal Sudafrica per l’esattezza, dove due anni fa ha lasciato moglie e figli per volare in Italia e trovare un buon lavoro in grado di permettergli di mantenere se stesso e la sua famiglia a distanza. Il lavoro però non l’ha mai trovato e ben presto per Antonio l’unica alternativa possibile era la vita in strada, ai margini di una società che troppo spesso guarda senza vedere.

Tommy ha deciso così di aiutarlo e, sulla pagina Facebook “Sei di Salò se…”, ha lanciato un appello a tutti i suoi concittadini: “Perché gente così non viene tutelata, non viene aiutata? Non parlo solo delle singole persone che gli passano davanti ma anche strutture assistenziali – e poi la richiesta – Riusciamo a aiutare quest’uomo? Bastano pochi spiccioli per farlo tirare avanti e, perché no, magari un giorno riuscirà a tornare dalla sua famiglia”.

La richiesta del quindicenne ha raccolto la solidarietà della rete che si sta mobilitando per assicurare ad Antonio i pasti principali e prodotti per l’igiene personale. Il gruppo , inoltre, sta prendendo contatto con il consolato sudafricano per cercare di metterlo in contatto con la famiglia, che non sente da diverse settimane. I salodiani fanno la staffetta per fargli compagnia ma la prossima mossa sarà quella di raccogliere soldi sufficienti (circa 1000 euro) per acquistare un biglietto per il Sudafrica e archiviare per sempre la vita di stenti che ha trovato in Italia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI