Legambiente e Italia Nostra bocciano la variante al Pgt della Giunta Del Bono

0

Rimandato? No, bocciato senza appello. Il Piano di Governo del Territorio che esce dalla consistente variante predisposta dall’amministrazione di centrosinistra per la città è incoerente rispetto alla Valutazione Ambientale Strategica, e per questo motivo viene sonoramente bocciato da due associazioni ambientaliste, Legambiente e Italia Nostra.

Nella conferenza stampa di presentazione dell’analisi del documento strategico, le due associazioni hanno deciso di presentarsi insieme, per dare più forza alle critiche. Il tema sul quale si sono maggiormente soffermati Carmine Trecroci e Rosanna Bettinelli è quello dell’incoerenza tra le buone intenzioni riportate nel Documento di piano e la loro assenza nella variante, che ancora una volta, a detta di Legambiente e Italia Nostra, punta sulla crescita demografica, altri 20mila cittadini in più rispetto all’attuale, che si traduce in nuova cementificazione. Critiche sono state espresse anche nel merito di alcune scelte, come ad esempio la realizzazione di una Rsa da 12mila metri quadrati nel Parco delle Cave (per il quale non sono stati ancora fatti piani concreti di realizzazione), o di nuove superfici edificabili per 7.800 metri complessivi al Villaggio Sereno. 

Per quanto riguarda il piano del lavori, le due associazioni lamentano che la Giunta ha perso un anno di tempo, per poi chiedere osservazioni entro poche settimane: il coinvolgimento della città, promesso a parole, non si è mai realizzato nei fatti.
(red.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY