A Sirmione va in scena CiboMente, installazioni che raccontano trasformazioni contemporanee

0
Bsnews whatsapp

Quando il cibo incontra la mente l’arte di esprime. A Sirmione la manifestazione CiboMente ha proprio questo scopo: parlare della trasformazione in termini di installazioni, immagini, fotografie e sculture. Inaugurato il 10 luglio (fino a ottobre) CiboMente racchiude tutte le sfumature dell’arte nel centro storico di Sirmione, ispirate al tema dell’EXPO 2015, Nutrire il pianeta. Energia per la vita.

Un viaggio nell’alimentazione che passa dal materiale allo spirituale, in una "Piattaforma aperta", fatta di stimoli e risposte, effetti e cause.

Il viaggio che ogni visitatore può intraprendere è a sè. Dal "Dream" di Yoko Ono, icona del movimento Fluxus internazionale,  che invita a dar retta ai  sogni piuttosto che alle vostre illusioni, all’installazione di Stefano Bombardieri "Energia a costo zero" dove viene proposta in forma paradossale una storia: il ritrovamento del petrolio a Sirmione da parte di una società cinese e un contemporaneo effetto Re Mida è pronto un’altra volta a sacrificare il valore della bellezza paesaggistica di un luogo e ad inquinarlo in modo irreparabile.

Anoressia e bulimia di desideri si fondono in New Babylon, l’installazione di Dorothy Bhawl  dove la critica è chiara: le cose di valore supremo devono avere un’origine diversa, un’origine loro propria, non possono essere derivate da questo mondo effimero, seduttore, ingannatore, irrilevante, da questo guazzabuglio di delirio e bramosia. Negli scatti semplici, decisi, forti, di carattere grottesco e simbolico, la critica dell’artista spazia dai meccanismi economici, industriali globali a connotati esoterici, magici derivati da un profondo interesse verso l’energia cosmica, in una ricerca verso la bellezza pura, organica, edonista senza tralasciare il fattore a lui più caro: la passione.

Tra materia e spirito anche "Energia Vitale", scultura di Franco Ghirardi che promuove percorsi sensitivi e visioni che alludono al rapporto di primaria importanza tra l’uomo e gli elementi naturali. Un’anima primitiva, svela il ritmo vitale della natura e invita all’utilizzo delle materie prime dei territori.

Protagonista infine, a CiboMente anche il cinema, con film collegati al tema che saranno proiettati a fine agosto. Si va dal cul contemporaneo "Il Sale della Terra" di Juliano Ribeiro Salgado e Wim Wenders al "Il Pianeta Azzurro" del concittadino Franco Piavoli.

(in foto: New Babylon, Dorothy Bhawl) 

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI