Sfratto bloccato, Diritti per tutti: per 700 euro il seminario vuole sbattere in strada 9 persone

10
Bsnews whatsapp

Secondo quanto racconta l’associazione Diritti per tutti, “il seminario diocesano vescovile di Brescia voleva sfrattare due famiglie di origine pachistana questa mattina in via Trento”. Ad attenderlo però ha trovato ad aspettare avvocato e ufficiale giudiziario un robusto picchetto dell’Associazione Diritti per tutti e del Magazzino 47. “Niente da fare per la proprietà ecclesiastica che non vuole abbassare il canone di 700 euro al mese a fronte della perdita del lavoro di uno dei due fratelli che abitano nell’appartamento con mogli e 5 bambini – scrivono quelli dell’associazione in una nota – nove persone in tutto che devono vivere con 1200 euro, che diventerebbero 500 con l’affitto da pagare”. Lo sfratto è stato bloccato e rinviato al 9 ottobre.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

10 COMMENTI

  1. Ma non sono loro i primi a dire di accogliere tutti? Bravi ! Fanno i generosi con i soldi degli altri ma quando si tratta dei loro soldi allora…

  2. in via trento il ROBUSTO PICCHHETTO che ha bloccato lo sfratto era sotto casa mia e finalmente ho visto con i miei occhi da chi sono fatti questi picchetti : ho contato 24 persone dal mio balcone e solo 3 erano bianchi bresciani; gli altri 19 erano pachistani, indiani, africani ! Ecco a cosa servono i famosi profughi e clandestini ai cosiddetti COMPAGNI ANTAGONISTI: USARE I PROFUGHI E I CLANDESTINI per fare i picchetti ! Ma d’ altra parte solo CHI NON FA UNA BEATA MAZZA TUTTO IL GIORNO può’ starsene tutta la mattina – dalla mattina presto – a fare i picchetti e poi gli antagonisti gli pagheranno anche un panino …. viva brescia ! e finalmente dal mio balcone ho visto cosa è un picchetto di questi nullafacenti ! Non capisco perché la POLIZIA non faccia niente e accetti che chi non paga l’ affitto non torni al proprio paese come succederebbe in Germania, Inghilterra, Francia …. cioè in tutti i PAESI NORMALI !

  3. trovo giusto che un proprietario riabbia indietro la casa qualora gli inquilini non paghino.mi fa strano che sia la Chiesa a farlo…predicano bene e razzolano male

  4. Ma com’è che quando ci son gli sfratti a gente non italiana l’associazione diritti (mai doveri) per tutti si presenta a picchettare ancora prima che lo sfratto avvenga, mentre quando di mezzo c’è una famiglia italiana, si interviene solo a sfratto eseguito ? RAZZISTI !

  5. Che comprensione da parte della chiesa per questa gente! E dire che sono i loro protetti, che magari hanno affittato loro la casa perchè erano bisognosi (però 700 Euro li dovevano pagare). Facciamo una proposta a questi preti: loro vi comprano ogni mese un gratta e vinci da 5 Euro e se vincete vi tenete la vincita e vi pagate tutto. Se perdete è a vostro rischio! Come voleva proporre il parroco di Cigole per ristrutturare la sua chiesa. Oppure per voi valgono altre regole? Cioè solo quelle del prendere sempre?

  6. Per una volta condivido l’azione di Diritti per tutti e Magazzino 47. Che bello che i preti non riescono a mandare fuori la gente che non li paga e sono costretti a lasciarli dentro senza prenderne neanche uno! Questa dovrebbe essere la loro missione, non quella speculativa…

RISPONDI