Profughi, il sindaco di Poncarale contro Ghedi e Bagnolo: cercate solo voti

0

"Esprimo piena solidarietà al collega Sindaco di Lampedusa, ma mi dissocio fermamente e prendo le distanze dal gesto dei sindaci di Ghedi e Bagnolo Mella", così il sindaco di Poncarale, Giuseppe Migliorati, tuona contro i due primi cittadini che hanno detto un deciso no all’accoglienza dei profughi. Migliorati li accusa di essere diventati "catalizzatori di consenso locale" e bolla la loro guerra ai profughi come "una manovra di marketing per pararsi il posteriore". "Con l’utilizzo delle locandine, che hanno lo stesso valore dei graffiti fatti sul muro, hanno proclamato che non ce n’è per nessuno, né per il prefetto, né per i profughi, né per le opposizioni interne, ostentando decisione e determinazione, mentre in realtà mostrano tutta la fifa che hanno di essere scavalcati e scadere di fronte ai loro aficionados" conclude il sindaco.

DI SEGUITO L’INTERO COMUNICATO INVIATOCI DAL SINDACO

Non facciamo confusione per cortesia, i richiedenti asilo sono in Italia, sono tanti, sono a completo carico e competenza dello stato e l’ente locale non ha onere alcuno se non quello di accogliere gli apolidi.

Io non sono contro l’accoglimento dei profughi. Sono contro un sistema che li ha trasformati in una delle (purtroppo) tante, troppe rogne che affliggono l’Italia. E sicuramente non accetto di diventare l’ultimo anello di una catena che serve a scaricare la rogna a chi sta in coda ( leggasi scaricabarile).

Esprimo piena solidarietà al collega Sindaco di Lampedusa, ma mi dissocio fermamente e prendo le distanze dal gesto dei sindaci di Ghedi e Bagnolo Mella ritenendo che l’operazione di comunicazione da loro architettata, proponendosi quali catalizzatori di consenso locale, è in realtà semplicemente e palesemente solo una manovra di marketing per pararsi il posteriore. Con l’utilizzo delle locandine, che hanno lo stesso valore dei graffiti fatti sul muro, hanno proclamato che non ce n’è per nessuno, né per il prefetto, né per i profughi, né per le opposizioni interne, ostentando decisione e determinazione, mentre in realtà mostrano tutta la fifa che hanno di essere scavalcati e scadere di fronte ai loro aficionados.

Siamo tutti d’accordo che le rogne se possibile è meglio evitarle, ma lavorando assieme si può contribuire alla loro soluzione mentre rifiutarle corrisponde a scaricare il barile allo stesso modo degli altri.

Ricordiamoci che siamo tutti esseri umani e che profughi, rifugiati e migranti sono esseri umani uguali a noi. Le ricadute sociali della loro integrazione dipendono da come viene gestita la presenza di costoro nella comunità e questo è un compito che spetta al Sindaco.  Alzare barriere non aiuta a risolvere la situazione, rischia invece di istigare all’odio e all’intolleranza e la storia è ricca di esempi di quanto l’averlo fatto sia poi degenerato nella violenza.

Smettiamo quindi di accettare ogni falso messaggio sullo stile di quei post che circolano sui social media con la pretesa di far passare per un’orda di facinorosi fannulloni o temibili terroristi tutti coloro che richiedono asilo: essi fanno parte di un insieme vario di individui scappati da situazione drammatiche. Qualcuno ha la responsabilità di selezionarli e restituirli alla società civile per il loro coordinamento.

Io mi sento parte di quella Brescia paladina della solidarietà che crede nei diritti degli uomini e non si gira dall’altra parte quando qualcuno è in difficoltà. Il disprezzo, non fa parte della mia cultura e nemmeno l’indifferenza. Se riconoscessi in me queste caratteristiche non farei il Sindaco e non mi sentirei all’altezza di portare la fascia tricolore.

Sono stato bypassato a causa di necessità contingenti e con modalità che ho deciso di rendere note, ma confermo la mia piena disponibilità a fare la mia parte con spirito collaborativo purché in trasparenza e soprattutto contando su una collaborazione bilaterale. Se ognuno svolge il proprio ruolo con serietà, dal ministro, al prefetto,  ai sindaci, la situazione rimane sotto controllo e viene gestita al meglio anche se ciò comporta un impegno aggiuntivo, come accade in ogni frangente che porta il timbro dell’urgenza.

Da ultimo, aggiungo che non esistono in Italia zone franche dall’art. 10 della costituzione, nemmeno in provincia di Brescia o nella bassa. Nessuno si può arrogare il diritto di rifiutare asilo a profughi nel territorio italiano senza violare un diritto loro garantito per legge.

Pertanto sollecito pubblicamente la procura ad una verifica di quanto successo.  Suggerisco a titolo rieducativo 6 mesi di LSU alle dipendenze del Sindaco di Lampedusa.

 Giuseppe Migliorati  Sindaco Poncarale

Comments

comments

1 COMMENT

  1. … e Migliorati cosa cerca se non i voti? Vuole fare il sindaco anche degli altri due comuni? Mettesse a posto le cose in casa sua!!!

  2. É grave quello che dice Migliorati: non é possibile che alcuni comuni si sottraggano ad un dovere. Tutti devono fare la propria parte, nessuno può sottrarsi. Troppo facile far ferali altri quello che spetta a tutti.

  3. a me paere che qui si ciurli nel manico,e si faccia volutamente confusione per non ammettere di aver appoggiato politiche fallimentari nei riguardi dell’immigraZIONE,or a un profugo avente diritto e’ colui che scappa da situazioni di guerra,bene,le statistiche dicono che solo il 39% degli arrivati l’anno scorso aveva diritto a questo titolo,gli altri sono migran ti economici che ci provano,punto.invece di puntare il dito contro gli altri due sindaci dovrebbe forse incazzarsi col ministero dell’interno ,gravemente carente nella parte che riguarda identificazione degli arrivati ed eventuale riaqccompagnamento di chi non ha diritto.altrimenti e’ tutto solo fuffa,anche il richiamo alla solidarieta’,che,com e si e’ visto,in italia speso combacia con loschi affari

  4. Se la metti così allora secondo me i sindaci di Ghedi e Bagnolo, anzichè rifiutarsi di ricevere, avrebbero dovuto protestare con il ministero degli interni per chiedere l’identificazione dei migranti prima di accettarli. Questa sarebbe stata una protesta costruttiva, il rifiuto non lo è.

  5. Ma questo signore chi crede di essere il Padre Eterno?!? Lui come i filo immigrazionosti dovrebbero iniziare a capire in che situazione è ridotta l’Italia. Probabilmente sono troppo impegnati a seguire il loro “campione” Renzie sulla strada della distruzione della convivenza civile in Italia!

  6. Sono un ex militare professionista con alcune missioni di pace alle spalle. Penso di poter parlare dall’ alto delle mie esperienze vissute Questi sindaci super solidali non si sono mai chiesti che prima di questi profughi andrebbero aiutati gli italiani che ormai a frotte frequentano le mense della caritas. E soprattutto questi bravi sindaci ovviamente tutti con un unico orientamento politico, non sanno valutare che molto presto l’ accoglienza fatta a tutti e per tutti creerà una guerra civile ? Io spero di no ma la strada intrapresa porterà purtroppo sicuramente a quello e… Lasciatemi dire, io me ne intendo visto che con questa gente ci ho lavorato per molto tempo nei loro paesi…. Vanno rimandati tutti ai loro paesi ed aiutati li. Somalia Etiopia ecc ecc sono paesi che hanno risorse a non finire… Il popolo italiano è stanco dei suoi governanti qualunque sia il loro colore.

  7. Sono un ex militare professionista con alcune missioni di pace alle spalle. Penso di poter parlare dall\’ alto delle mie esperienze vissute Questi sindaci super solidali non si sono mai chiesti che prima di questi profughi andrebbero aiutati gli italiani che ormai a frotte frequentano le mense della caritas. E soprattutto questi bravi sindaci ovviamente tutti con un unico orientamento politico, non sanno valutare che molto presto l\’ accoglienza fatta a tutti e per tutti creerà una guerra civile ? Io spero di no ma la strada intrapresa porterà purtroppo sicuramente a quello e… Lasciatemi dire, io me ne intendo visto che con questa gente ci ho lavorato per molto tempo nei loro paesi…. Vanno rimandati tutti ai loro paesi ed aiutati li. Somalia Etiopia ecc ecc sono paesi che hanno risorse a non finire… Il popolo italiano è stanco dei suoi governanti qualunque sia il loro colore.

  8. concordo,ma tanto dal ministero sarebbero arrivate parole vuote….a proposito ti ricordo che tutti i trattati internazionali prevedono il riconoscimento del richiedente asilo in tempi brevi,perche solo in italia ce ne sbattiam bellamente las pelotas?che c’e’ sotto?

  9. Perche Migliorati non si prende la briga di sollecitare la Procura per la verifica di quanto succede quotidianamente in Italia? E perché’ a titolo “rieducativo” non si fa lui 6 mesi come LSU a Ventimiglia e in altri comuni italiani che stanno ospitando questi PROFUGHI? Comuni che sono all’esasperazione in quanto lo stato italiano latita e se ne lava le mani? Grazieeee.

  10. Perche Migliorati non si prende la briga di sollecitare la Procura per la verifica di quanto succede quotidianamente in Italia? E perché’ a titolo “rieducativo” non si fa lui 6 mesi come LSU a Ventimiglia e in altri comuni italiani che stanno ospitando questi PROFUGHI? Comuni che sono all’esasperazione in quanto lo stato italiano latita e se ne lava le mani? Grazieeee.

  11. Perche Migliorati non si prende la briga di sollecitare la Procura per la verifica di quanto succede quotidianamente in Italia? E perché’ a titolo “rieducativo” non si fa lui 6 mesi come LSU a Ventimiglia e in altri comuni italiani che stanno ospitando questi PROFUGHI? Comuni che sono all’esasperazione in quanto lo stato italiano latita e se ne lava le mani? Grazieeee.

  12. Il sindaco di Poncarale, a inizio mese, denunciava in una lettera la mala gestione del problema da parte delle istituzioni, in quanto i gestori dei centri accoglienza autocertificavano i propri immobili come idonei ad ospitare 14 persone, ma al controllo catastale risultava invece che fossero adatti ad ospitarne 5 (per le leggi vigenti in Italia). Sinceramente mi sembra un discorso giusto e logico, c’è l’emergenza? La si affronta con i metodi giusti e nel rispetto delle leggi, se ci sono problemi li si rende noti e si cercano soluzioni, rifiutarsi di ospitare significa gravare ancora di più sugli altri comuni e non risolve niente (non è che smetteranno di arrivare perchè hanno sentito dire che a Ghedi e Bagnolo non li vogliono). Se ognuno facesse la sua parte, nel rispetto della legge e senza lucrare, la gestione del problema sarebbe meno pesante per tutti…ma voi continuate pure a fare il tifo da stadio per chi il problema lo alimenta, mi raccomando.

  13. @veramente…il problema lo alimenta chio gestisce chissa’ perché in maniera confusa il problema…e io fossi un sindaco,persone di provenienza ignota,magari scappati di prigione,sul mio territorio nol li gradirei,troppo chiedere?

  14. @veramente…il problema lo alimenta chi gestisce chissa’ perché in maniera confusa il problema…e io fossi un sindaco,persone di provenienza ignota,magari scappati di prigione,sul mio territorio non li gradirei,troppo chiedere?

  15. Tanto lo sa che alle prossime elezioni lui a ponderale verrà ricordato come un brutto scivolone e basta. Pazienza abbiate pazienza poi alle prossime elezioni….

LEAVE A REPLY