Albergatori non pagati, Bordonali: hanno avuto ciò che meritano, non ne accolgano altri

0

"Sinceramente non mi dispiace per nulla che gli albergatori bresciani che hanno accolto immigrati clandestini non ricevano da aprile i pagamenti dalla prefettura. Anzi, direi che è ciò che si meritano. Ora abbiano almeno la decenza di rifiutarsi di ospitarne altri". Non usa mezzi termini l’assessore regionale alla Sicurezza e Immigrazione Simona Bordonali commentando la lettera con la quale gli albergatori bresciani lamentano un ritardo di quattro mesi sui pagamenti.

 "In ogni caso, sono sicura che la prefettura troverà in fretta le risorse per pagare i debiti. Per gli immigrati – ha continuato – i soldi si trovano sempre. Si fa decisamente più fatica a reperire risorse quando si tratta di aiutare disoccupati, famiglie numerose ed esodati bresciani o di trasferire fondi agli enti locali".

 L’Assessore prende poi esempio dalla Gran Bretagna: "Cameron in Inghilterra – ha concluso Bordonali – mette in carcere chi dà le case agli irregolari, Renzi in Italia li premia", ricordando che in provincia di Brescia attualmente ci sono mille richiedenti asilo "che costano alla comunità 13 milioni di euro all’anno. È ora che la situazione cambi e che si proceda finalmente a espellere in fretta chi non ha diritto a rimanere".

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY