Bagnolo, pubblicato il bando per la realizzazione del nuovo asilo

0

E’ stato pubblicato sul sito del Comune di Bagnolo Mella il bando per la realizzazione del nuovo asilo di via Nenni. “L’iter – conferma il sindaco Cristina Almici – sta procedendo nella giusta direzione. L’idea è quella di far cominciare concretamente i lavori all’inizio del 2016 (già nella prima parte di gennaio), mentre lo spostamento dei bambini che si renderà necessario verrà effettuato a dicembre, durante le vacanze di Natale, così da limitare al massimo i disagi".

 Il trasloco riguarderà le sei classi che dall’asilo di via Nenni si sposteranno nell’edificio di via Bellavere e le sei che dalla Scuola Primaria di via Bellavere si recheranno nelle aule dell’Oratorio che verranno utilizzate durante la realizzazione dell’intervento.

L’attuale edificio è stato costruito solo nel 1978, eppure, nonostante questo, ha creato da subito notevoli problemi. Criticità che ormai hanno superato i livelli di guardia e vanno dalle infiltrazioni, alle problematiche legate all’illuminazione e alle questioni termiche. Una situazione che verrà cambiata radicalmente quando sarà pronto il nuovo asilo, che non solo verrà costruito con moderni criteri energetici e tecnici, ma proporrà spazi completamente nuovi per i bambini. “Siamo riusciti ad avere un contributo a fondo perduto di circa 3.000.000 di euro – conclude il sindaco Almici – e questo, su un’opera che nel suo totale costa 4.260.000, rappresenta un’opportunità da non perdere assolutamente. E’ per questo che dobbiamo portare avanti l’intervento rispettando i tempi tecnici previsti dai bandi che sono stati istituiti con i fondi europei e che rappresentano per il nostro Comune la sola via da percorrere per realizzare un grande desiderio dell’intera comunità bagnolese”.      

Comments

comments

1 COMMENT

  1. E brava Cristina!! Mentre tanti sindachetti catto-comunisti aprono la bocca per attaccarti (in realtà solo per far prendere aria alla lingua), a Bagnolo si investe concretamente nella scuola, cosa che il chiacchierone fiorentino fa solo a parole. Avanti così!

LEAVE A REPLY