A Desenzano sarà un’estate di controlli serrati da parte della Polizia

0
Bsnews whatsapp

Siamo nel pieno della stagione estiva e nelle principali località del basso Garda Bresciano si registra un notevole afflusso di turisti soprattutto stranieri, per tale ragione il Commissariato di Desenzano d/G ha attivato nei giorni scorsi operazioni di controllo a vasto raggio nei luoghi maggiormente frequentati e ritenuti più sensibili come: stazioni ferroviarie, porti, musei, parcheggi, adiacenze di complessi alberghieri, locali pubblici, ecc, al fine contrastare fenomeni criminosi diffusi quali gli scippi, i furti in appartamento e i borseggi.

A seguito del controllo di un locale pubblico ubicato nel centro storico di Desenzano uno degli avventori, un cittadino irlandese di anni 34 in evidente stato di ubriachezza è stato trovato in possesso di un collo di bottiglia rotto che occultava nella tasca degli indumenti.

Immobilizzato dagli agenti ed accompagnato negli Uffici della Polizia, il 34enne è stato indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Brescia per porto di oggetto atto ad offendere e segnalato alla locale Prefettura per la violazione dell’art.688 c.p. (Ubriachezza).

Due cittadini marocchini, invece, controllati mentre si trovavano all’interno di un locale pubblico di Rivoltella sono risultati non in regola con le normative sul soggiorno e quindi indagati in stato di libertà ai sensi dell’art.10 bis DL 286/98 ed affidati all’Ufficio Immigrazione della Questura per l’adozione dei provvedimenti di espulsione.

Due minori di 16 e 17 anni, residenti uno a Bedizzole e l’altro a Vobarno, sono stati trovati in possesso di un cellulare I-phone 5, risultato di provenienza illecita e come tale denunciato da una ragazza in quanto rubatole alcune sere prima presso il luna-park insediato temporaneamente nella zona del casello autostradale di Desenzano. Dopo gli accertamenti del caso i due minori sono stati indagati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Brescia per il reato di ricettazione e l’apparecchio veniva restituito alla proprietaria.

L’attività di prevenzione con l’approssimarsi del ferragosto proseguirà nelle prossime settimane e sarà estesa anche ad altre località del bacino del basso Garda.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI