Dal Cipe ok ai 320 milioni a Brebemi, Camera del lavoro: aiuto pubblico indebito

0

"Le modalità previste dal CIPE nella seduta di ieri per il contributo complessivo di 320.000.000 a Brebemi, definito in rate da 20 milioni annui (260 milioni dallo Stato e  60 milioni dalla Regione Lombardia),  configurano questa decisione come aiuto pubblico indebito al ripianamento del deficit di bilancio della società concessionaria per una autostrada che a tutt’oggi si conferma inutilizzata e costosa", così commenta Oriella Savoldi della Cdlt. La Savoldi lancia l’accusa e parla di "sperpero di denaro pubblico che in tempi di scarsità di risorse finanziarie potrebbe essere diversamente utilizzato". Oltre allo stanziamento il Cipe ha anche stabilito l’entrata  in esercizio a Brescia dell’interconnessione diretta con A4 (costo stimato 40.000.000), che la Savoldi rietiene "aggiuntiva al collegamento esistente per il tramite della tangenziale esistente" e la riconosciuta proroga della concessione di 6 anni passando da 19,5 a 20,5 anni.  

 

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY