Profughi in Valcamonica, Caparini (Lega) ai sindaci: per chi li accoglie nessun contributo dalla Regione

0
Bsnews whatsapp

Mentre la Prefettura sta cercando di conludere un accordo con i sindaci dell’alta Valle Camonica per la micro accoglienza diffusa, la Lega promette di dar battaglia. Ad alzare il muro  l’onorevole leghista Davide Caparini, che in Valle ci è cresciuto «Il viceprefetto avrebbe potuto benissimo risparmiarsi il viaggio in Valle Camonica: nessun sindaco leghista si prenderà nemmeno un presunto profugo. Ad accogliere i clandestini saranno i sindaci del Pd che irresponsabilmente si sono detti disponibili all’utilizzo delle strutture comunali. A loro ricordo che non avranno più un centesimo da Regione Lombardia. Come ben sanno, nel caso accogliessero i presunti profughi, diranno addio ai contributi di qualsiasi natura che eroga il Pirellone. I sindaci di Ponte e Temù si regolino». 

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. La Lega sostiene che i Sindaci devono avere libertà di decidere se accogliere. Ma se accolgono allora vanno puniti. Delle due l’una: o sono liberi, oppure devono ubbidire. Io credo che debbano ubbidire e se la decisione a livello nazionale é per l’accoglienza, tutti, ma tutti, devono fare la propria parte e non scaricare sugli altri i propri doveri.

  2. il PD invece sostiene che chi accoglie puo’ tgranquillamente sforare il patto di stabilita’ cosi ferreo in questi anni,dove c’era tanto bisogno…..chi son gli ipocriti,c iccio?

  3. e io dico che la prossima mossa dovrebbe farla il governo,basta stipendio ai parlamentari che vanno contro le direttive dello stato,fossimo in uno stato federale,ad esempio gli USA,dopo un simile gesto di sfida,domani mattina ti ritrovi la guardia nazionale sotto le mura del maniero di Pontedilegno, che ti cerca per impacchettarti..dest inazione Sing Sing

  4. Salvini ha detto che i profughi (quelli veri ha precisato) vanno accolti. Poi però non li vuole. Come sempre la Lega non é di parola.

  5. Caparini sa benissimo che quello che dice non ha senso e le sue sono minacce vane. Il TAR annullerebbe subito disposizioni di qs tipo. MAfia legista .

RISPONDI