Balotelli, per lui al Milan codice militare: niente creste, sigarette e controllo social

0

Mario Balotelli è un’atleta e il Milan vuole che si comporti come tale. Almeno stando alle clausole extra che la società ha messo nero su bianco nel contratto che la lega all’attaccante bresciano e anticipate da La Gazzetta dello Sport. Più che regole da seguire l’amministratore sembrano regole da codice militare.

Codice che prevede per SuperMario una sonora ridimensionata rispetto al passato: niente più capigliature, creste e abiti stravaganti che mettano in ridicolo la società del Milan, un attento monitoraggio su tutti i messaggi e le immagini che Balo pubblicherà sui social, divieto di fumare e limitazione delle bevande alcoliche, puntualità agli allenamenti e nessuna frequentazioni di night club e discoteche dove fare baldoria.

Ultimo, ma non meno importante, il capitolo salute: Balotelli dovrà seguire una dieta equilibrata e condurre una vita sana se non vorrà essere punito con il pagamento di sanzioni. Galliani è stato chiaro, ora non resta che attendere il cambiamento di SuperMario.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mi sorprende molto che il tecnico del Milan abbia voluto nella sua formazione un giocatore fallito come Balotelli. Ma che se ne fa? Forse lo usa per gli allenamenti degli altri giocatori?

  2. A parte tutto, nel calcio moderno bisogna correre, non giocare da fermo cercando sempre il fallo del difensore, altrimenti farai la fine di tuo fratello Enoch che gioca i tornei notturni estivi.

LEAVE A REPLY