Ritardi nelle firme, l’artista Buchel potrebbe dire no a Brend: aveva un progetto sul Bigio

7

Dopo aver creato un caso a Venezia, dove aveva trasformato una chiesa sconsacrata in una Moschea,  Christoph Buchel, artista svizzero che ha fatto della provocazione culturale il suo marchio di fabbrica, è tornato in Islanda. Era in ballo con Stefano Rabolli Pansera, il curatore artistico del Fuori Expo, e la nostra città da aprile: da cinque mesi stava prendendo accordi per il suo allestimento al Fuori Expo, nell’ex tribunale, ma a quasi settembre ancora nulla di fatto.  L’autorizzazione a procedere da Aib c’è, ma il contratto con l’artista ancora no. I ritardi sono da imputarsi ai cambi di nomine a Immobiliare Fiera, così che tutto il resto, Brend compreso, è passato in secondo piano.  L’artista, che potrebbe mandare tutto all’aria, aveva però già deciso su chi puntare per sorprendere Brescia: il Bigio, riporta il Corsera, sarebbe stata la sua musa, creandone cloni all’interno dell’ex tribunale e facendolo uscire, per qualche giorno, dal magazzino di via Rose per riportarlo in piazza Vittoria. Il progetto era stato vistato dal sindaco che non aveva dato risposte. Mentre chi spera ancora nella messa in opera dell’installazione è  Giancarlo Turati, delegato Aib per Expo, che ha dichiarato "Buchel, per Brescia, potrebbe avere la stessa valenza planetaria che l’Albero ha avuto per Expo".

Comments

comments

7 COMMENTS

  1. Bellissimo articolo su una sola che ci stavano tirando! Lasciamo stare brend…. fa pena già così. Rabolli Pansera ritorni pure a occuparsi della stupenda installazione al padiglione dell’Angola hahahhaha. Ragazzi con la Castelletti assessore alla Cultura ne vediamo delle belle, dopo Arcai la Castelletti. La cultura a Brescia la vogliamo demolire, con questi due giganti.

  2. L’ennesimo…buchel nell’acqua in cui ci stiamo specializzando nel tentativo di stupire con effetti speciali che nessuno chiede e men che meno capisce. E pensare invece a cose semplici e redditizie sotto il profilo economico locale prima che di immagine “planetaria” ?

  3. Accidenti.
    turati dopo aver gioito per i ben 250 gadget dell’albero venduti ogni giorno, adesso prova a gioire mettendo in piedi una schifezza artistica.
    ma possibile che non ci sia nessuno che abbia il coraggio di dire che expo a brescia non ha portato nulla, turisti men che meno, che l’albero della vita è stato orgogliosamente copiato e che sono stati soldi buttati solo per la visibilità di bonometti e della sua aib e che tutte le previsioni sono state ampiamente sbagliate?
    e adesso la polemica su bresciatourism e la mancanza di idee su immobiliare fiera…
    povera brescia…

  4. Ma sei capace di argomentare senza offendere? Ti vuoi contraddistinguere in negativo soltanto o puoi dimostrare di saper stare tra le persone educate?

LEAVE A REPLY