Omicidio da Frank, i complici restano in carcere in attesa di comparire davanti al Gip

0
Frank Serramondi e la moglie
Frank Serramondi e la moglie

Due nuovi arresti per il caso dell’imicidio dei coniugi Seramondi. La polizia ha messo in manette quelli che gli inquirenti ritengono siano stati i complici della brutale esecuzione, la mattina dell’11 agosto. Si tratta di due uomini, entrambi indiani.

Il primo Vicky, 42 anni è l’ex proprietario di un kebab ad Azzano Mella. Di Mairano, avrebbe anche ospitato i killer la notte prima dell’omicidio: è accusato di concorso in omicidio plurimo prememeditato, ricettazione e detenzione di arma. E l’arma, rubata, se la sarebbe procurata da un connazionale, un 29enne proprietario di un negozio di alimentari a Cremona, arrestato a Robecco d’Oglio, accusato ora di ricettazione e detenzione di arma da fuoco.

L’uomo di Mairano, dalle prime informazioni, avrebbe dovuto partecipare all’assassinio, ma poi si è ritirato. I due sono stati trasferiti ieri sera in un carcere diverso da Canton Mombello proprio per evitare che si incontrino con Adnan e Singh. Dopo la prima notte, sono in attesa di comparire davanti al Gip. Non hanno finora detto alcuna parola e non hanno nemmeno avuto reazioni quando nella serata di ieri sono stati messi in manette.

ARTICOLO AGGIORNATO ALLE 14.35 del 27/08

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Io chiamerei la signora fletcher, i morti ci sono, la storia diventa intrigante e taaac salata fuori la vecchiaccia che risolve tutto!

LEAVE A REPLY