Peperoncino: un week end di degustazioni piccanti al Leone di Lonato

0
Bsnews whatsapp

Sabato 29 e domenica 30 agosto al Leone Shopping Center torna per il quarto anno consecutivo l’appuntamento con la mostra-mercato del peperoncino: questa edizione vede esposte più di 100 varietà differenti provenienti da oltre 20 Paesi diversi fra cui India, Brasile, Messico, Perù, Bolivia, Russia, Thailandia, Vietnam, Malesia e Cina portati sulle rive del Garda dalle sorelle Zaltieri, titolari dell’azienda agricola La Margherita di Gazoldo degli Ippoliti (Mn), certificata dall’Accademia Italiana del Peperoncino.

Intenditori e amanti del piccante potranno mettersi alla prova con i sapori più intensi grazie alla novità di quest’anno, il PICA-TEST: una degustazione guidata per sperimentare i diversi gradi di piccantezza degli esemplari in mostra, da quello meno piccante al peperoncino più “hot”. Prima dell’acquisto quindi, o anche semplicemente per mettersi alla prova, i clienti potranno assaggiare le bacche di peperoncino più interessanti per scoprire qual è il grado di piccantezza che si riesce a tollerare. La degustazione in entrambe le giornate è assistita direttamente dalle sorelle Zaltieri.

Il pubblico inoltre avrà la possibilità di conoscere ed acquistare piante di varietà esclusive, apprendere le tecniche di coltivazione e conservazione più adatte al nostro clima, i livelli di maturazione e i gradi di piccantezza.

Coltivato già nel 5.500 a.C. in Messico e da sempre impiegato come alimento, il peperoncino in passato è stato considerato un rimedio naturale contro i malanni e presenta molteplici proprietà benefiche.

Tra i protagonisti dell’esposizione, ci sarà il Carolina Reaper, vincitore del Guinnes dei primati 2013, che può raggiungere i 2 milioni di gradi Scoville, il temibile Trinidad Moruga Scorpion dalla piccantezza definita “nucleare”. Ci saranno anche Bhut Jolokia, conosciuto come “Peperoncino Re Cobra” o “Ghost Chili”, e Naga Morich, Naga Viper, King Naga, Nagalah e l’esclusivo Dorset Naga, senza dimenticare il Seven Pod, la cui bacca è sufficiente per rendere piccanti 7 pentole di fagioli. Sfileranno anche le varietà classiche come il mitico Jalapeno e l’Habanero in tutte le sue varianti: rosso, dorato, bianco, Green, Condor Beak, Capuchino per finire con l’Habanero Chocolate. Molto interessante sono la varietà chiamata “Aribibi Gusano”, dal profumo intenso ed avvolgente, ma accompagnata da piccantezza estrema, il divertente “Pingo de Ouro”, piccolo peperoncino sferico dal colore arancione e dal sapore molto, molto deciso e il “Thai Dragon” piccolo cornetto dalla piccantezza simile ad una scossa, adatto sia per il consumo fresco che per l’essiccazione. Non mancheranno varietà nuove come The Beast, il Jay’s Peach e Jay’s Red che raggiungono piccantezze estreme, tutte da provare.

Saranno presenti anche i più famosi peperoncini naturalizzati italiani, dal Cayenna al Mazzetto, dal Diavolicchio al Tondo da farcire e il raro peperoncino nero, “Acrata” proveniente dal Cile dalle rinomate doti afrodisiache.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI