Profughi a Collio, un’altra notte di protesta. Immigrati impauriti

60
Bsnews whatsapp

Ancora una notte di alta tensione a San Colombano di Collio, località turistica dell’alta Valtrompia dove giovedì pomeriggio sono arrivati 20 profughi provenienti da Niger, Nigeria, Bangladesh e Ghana. I residenti però non ne vogliono sapere e già nella notte dopo l’arrivo si sono riuniti davanti all’albergo Al Cacciatore (chiuso dal 2012) dove sono stati sistemati.

La protesta è continuata anche la notte scorsa quando un centinaio di uomini e donne sono tornati davanti all’albergo per manifestare la propria contrarietà. Intanto sono già 700 le firme raccolte in meno di 24 ore per chiedere che ai profughi sia trovata una sistemazione alternativa. Nello stesso tempo gli immigrati si dicono spaventati dalle tensioni in paese.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

60 COMMENTI

  1. La protesta non è pacifica. Lanci di uova, insulti e pietre e finestre rotte , riferisce il CorriereSera- Brescia. Le forze dell’Ordine dovrebbero intervenire e manganellare chi non rispetta l’ordine pubblico, residenti o non residenti che siano.

  2. Diciamo la verità: sono squadristi che soffiano sulla paura della gente. Li conosciamo bene quelli di FN e CP: fascisti del terzo millennio ma con le idee di allora quando se la prendevano con gli ebrei.

  3. A loro è permesso buttare il cibo, rompere i mobili degli hotel che li ospita , bloccare le strade, non rispettare le regole. Loro vogliono vogliono . Cellulare ultima generazione, pacchetto di sigarette, 2.50€ al giorno ( che mandano alle loro famiglie) Wi.Fi . e hanno il coraggio di lamentarsi e protestare. Io italiano invece non posso protestare? Penso tu voglia scherzare!!!Ma tu lo sai di che nazionalità sono ? E allora? Chi scappa dalle guerre anche a casa mia . Gli altri no!!! Devono tornarsene a casa loro . Prima gli italiani. E non chiamarmi razzista perché non lo sono . Ripeto . Chi fugge dalle guerre li ospito anche a casa mia. E un'altra cosa… Non capisco come a loro sia permesso di fare tutto quello che ho elencato . Se non sono contenti che tornino a casa loro !!!!

  4. Tranquillo sono abituati ad avere a che fare con gli stronzi. Hanno attraversato territori controllati dall’IS, figurati se si spaventano per quelli truci di nome…..

  5. Due su tre domande di asilo hanno esito positivo e ricevono protezione internazionale. Quindi, stando a quello che hai scritto, ovvero che sei pronto a prenderteli a casa tua, o te li prendi oppure MUTO.

  6. Come mai non scrivete che proprio ieri qui a LENO sono stati arrestati QUATTRO PROFUGHI SIRIANI perché gestivano un grosso traffico di droga per tutta la provincia ? Magari alcuni di questi profughi sono anche bravi ….. ma il fatto che vengono qui e non c’è lavoro nemmeno per noi, è chiaro che poi DELINQUONO !

  7. Fai bene a distinguere tra delinquenti e perone bisognose. Il problema é che i Siria c’é la guerra e QUATTRO MILIONI (su 8) hanno dovuto lasciare le loro case. É un dramma immane.

  8. Ormai ho qualche annetto sulle spalle e non ricordo che Collio sia mai stata teatro di manifestazioni, quindi mi chiedo perché coloro che protestano oggi, al netto dei fascioleghisti aizzatori di professione, non siano mai scesi in piazza in passato; tutti soddisfatti di pensioni, stipendi, servizi sociali, sanità, scuola ecc.?

  9. Ma basta con la paura ! I 20 profughi arrivati a Collio sono tranquilli, sono ragazzi che hanno attraversato deserti e mari. Sono certo che gli abitanti di Collio non sono razzisti e non hanno nulla contro gli africani.

  10. ecco che è arrivato finalmente il solito “prete” che dice che è giusto accoglierli, ma chissà perché né il vescovado, né il centro paolo VI° (lussuoso hotel della curia in pieno centro a brescia e SEMPRE VUOTO ………) o le case-parrocchie non aprono le loro porte ai profughi ! almeno SAREBBE UN BEL SEGNALE e invece deve essere sempre lo STATO (cioè NOI …) ad accogliere – BASTA !!!!!!!!!!!!!!!

  11. TEsoro caro, lo Stato esiste proprio per dare risposte collettive a bisogni collettivi. Io pago le tasse e quindi esigo che lo Stato faccia il suo lavoro. A proposito: tu le paghi le tasse?

  12. Manifestano di notte e poi vanno in chiesa al mattino a fare la comunione.
    Io non sarò una buona cristiana forse, ma sto con i migranti e con chi li accoglie.

  13. Peccato che questo non è un bisogno collettivo, ma delle coop rosse, delle coop di CL e della Caritas. Guerra o non guerra non deve entrare nessuno
    Tutti a casa loro! Vadano nei paesi arabi del Golfo che sono ricchi

  14. Ahhhhh ahhhhhh ahhhhh dai su carissimi filo immigrazionisti andate a San Colombano a trovare i Vostri amichetti clandestini. …Senza scorta di forze dell’ordine e vedrete quanto siete benvenuti in Valle….ahhhhhh ahhhhh ahhhhhh

  15. L’accoglienza é un dovere collettivo e deve essere effettuato dallo stato. Se tu la pensi diversamente vai a pattugliare le coste libiche con i tuoi soldi. Razzista !

  16. Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri, allora io dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro.
    Gli uni son la mia Patria, gli altri i miei stranieri

  17. Io la mia rabbia sociale me la prenderei con gli sfruttatori, i corrotti, gli evasori……, ma è evidente che questa foga razzista copre proprio i mali che impoveriscono il bel paese. Non è un caso che i nazileghisti siano da sempre omologati alla canea del genere servile.

  18. Che non ci sia lavoro, soldi, case… Non sto ad elencare il tutto. Quindi l'Italia non è messa molto bene . Aspettiamo una ripresa. Quando e se arriverà sarà da dividere con tutte queste persone perché do po due anni non ci saranno più i soldi dell'EUropa ma dovranno essere mantenuti dal comune che li ospita . Con diritto al lavoro. Possono chiedere il ricongiungimento . Faranno venire genitori zii e nonni a cui noi dovremo pagare le pensioni . La mutua. Assegni famigliari . Secondo voi ci sarà ripresa con questa prospettiva? Non provate a smentirmi perché è così. Ah, dimenticavo. Graduatorie per le case .

  19. Sei smentito subito. In tutta l’Europa, non solo in Italia, il contributo dato ogni anno all’economia dai lavoratori immigrati é di gran lunga superiore al costo sociale. Quando si dice che le nostre pensioni le pagano gli stranieri è proprio così: con un popolazione indigena che invecchia sempre di più, se non ci fossero i 5 milioni di stranieri, quasi tutti giovani, che lavorano e producono, tutta l’Europa andrebbe ben peggio. Ma prima ancora dei conti della serva, c’é un problema umanitario: chi fugge dalla guerra e dalla morte deve essere aiutato. Siamo uomini e non bestie.

  20. Prima di tutto chi offende … Secondo .io ho detto che dopo due hanno i costi rimangono a carico dei comuni che li ospita. Terzo che faranno arrivare tutti i parenti e noi saremo obbligati a pagare pensioni ecc. Non mi puoi smentire su questi tre punti !

  21. E secondo te chi ha lanciato sassi e uova contro i rifugiati, come accaduto l’altro ieri a Collio, merita rispetto? Quelli sono stronxi e quelli che glielo permettono, li giustificano e li aizzano sono stronzisti. Non ho sentito alcuna condanna da parte della Lega. Secondo: il comune che li ospita per 2 anni ha un 24 mila euro ad ospite (x 20 ospiti fanno 500mila euro !!!) che entrano su suo territorio: una iniezione di liquidità per l’economia locale, che in tempi di crisi é oro. Se poi lavora bene per l’integrazione, come fanno i comuni non razzisti, dopo due anni avrà 20 cittadini che sapranno integrarsi, lavorare e contribuire all’economia della zona. Ovviamente faranno famiglia e figli, ma di pensionati stranieri ne vedo ben pochi rispetto ai nostri nonni. In ogni caso, come già detto le tasse che entrano per il lavoro degli stranieri, sono di gran-gran lunga maggiori di quanto consumano in termini di servizi sociali. Aspetto una tua condanna delle violenze, così sarò certo che non sei stronzista.

  22. vedo che quando uno esprime un’idea i buonisti si lanciano subito in insulti agli altri. Normale: questo copre il vuoto delle vostre idee.
    Le ricerche che attestano che gli immigrati diano un contributo positivo all’economia arrivano solo da istituzioni come la Caritas che ci lucrano sopra.
    Dati del Ministero dell Finanze: Gli stranieri versano 6,2 miliardi di IRPEF sui 185 totali, quindi circa il 3,4%. Essendo l’8% della popolazione, quale sarebbe il contributo positivo? E non contiamo sussidi (aiutati anche da pseudo mediatori culturali e sindacalisti vari), case popolari, sanità dove per qualsiasi stupidagine li trovi al pronto soccorso.
    Scappano dalla guerra e vanno accolti? a Leno notizia di oggi 4 siriani sbarcati in Sicilia sono stati arrestati per spaccio!
    Quel che diceva Don Milani decenni fa, in tutta sincerità non mi interessa proprio. Fa peraltro il paio con le parole di Mons. Galantino, che aggredisce violentemente chi non la pensa come lui, ma che quando gli toccano l’IMU sulle scuole cattoliche fa il diavolo a quattro.
    La logica cattocomunista la si vede nella dichiarazione finale, quando si parla dei 500.000 euro che darebbero un contributo positivo all’economia di Collio.
    Cari economisti vi pongo una banalissima domanda: e le tasse che dobbiamo pagare per finanziare quei 500.000 euro, che impattano hanno sull’economia???
    Ne ssuno si azzardi a dire che sono fondi europei, perchè in realtà a Bruxelles vanno 16 miliardi di euro delle nostre imposte e tasse! E ne tornano solo 9!!!

  23. Buonista é usato in modo offensivo, perché intende chiudere la bocca a chi non la pensa allo stesso modo. Giustamente chi usa il termine buonista per chiudere il discorso, si merita la risposta simmetrica, ovvero stronzista. Non si può pretendere il rispetto offendendo.

    Ovvia mente chi lancia le pietre e le uova non é stronzista, ma stronxo. Non ho letto condanne e/0 prese di distanza dagli stronzisti, evidentemente condividono.

    In merito a tasse e contributi degli stranieri, i dati uffici (Presidenza del Consiglio – Unar – 2013), parlano di 13,3 miliardi di entrate per lo Stato mentre le uscite sostenute per loro sono state di 11,9 miliardi, con una differenza in positivo per il sistema-paese, appunto, di 1,4 miliardi. Consumano poco perché sono quasi tutti giovani e non hanno pensionati.

    Se poi vogliamo prendercela con chi sottrae veramente soldi alla comunità allora prendiamocela con gli evasori che pesano sulle nostre spalle 1000 volte di più dei rifugiati. Tu le paghi tutte le tasse MVB?

  24. Bravo. Ah, così per curiosità, l’87% dell’IRPEF che lei cita è versato da pensionati e lavoratoti dipendenti, il resto da…tutti gli altri. Si chieda anche come staremmo se tutti gli anni entrassero nelle casse dello Stato quei 140 miliardi di stima dell’evasione fiscale. E poi magari ci aggiunga altri 50 miliardi sottratti ogni anno dalla corruzione. E alla fine altri 25 miliardi di contributi non versati all’INPS dal “lavoro nero”. E alla fine si chieda quale è il problema principale dell’Italia… Grazie.

  25. La maggior parte degli immigrati clandestini si metterà piano piano in regola, come é stato per i 5 milioni di immigrati che ora sono regolari. Erano tutti clandestini una volta e non sono diventati delinquenti come dice lei. Ovvio che le mele marce ci sono ovunque. Anche tra quelli che la pensano come lei e che tirano le pietre contro i rifugiati. Anche quelle sono mele marce: o no?

  26. Dalle caxxate che scrive il coccolaimmigrati con impegno non mi sorprenderebbe scoprire che con i clandestini lui ci guadagna….chissà che un giorno i suoi amichetti colorati non colpiscano anche lui.

  27. Allora costoro, essendomstronzisti, sii occupano di te, elegantissimo gentiluomo. I tuoi dati sono fasulli. Se vuoi polemizzare, devi esserne capace.

  28. Vedi anche Napoli: Anatolij Korol, il 38enne ucraino ucciso sabato sera per aver tentato di sventare una rapina in un supermercato. Lui é un esempio positivo, quindi i media non ne parlano. Se l’avesse fatta la rapina, invece sì.

  29. l’unica cosa certa è che gli extracomunitari mangiano praticamente il 90% delle risorse che sono destinate ai servizi sociali di ogni ente. Le balle di coloro che dicono che gli extracomunitari pagano molto di più di quanto versano sono così gigantesche che non sono da considerare. Un dato certo su tutti, la popolazione carceraria è pressocchè extracomunitaria, se tieni conto che la magistartura inquirente e giudicante è prettamente di corrente sinistra (magistratura democratica) vuol dire che chi è dentro proprio non poteva non essere arrestato. Gli altri sono subito a piede libero, con fogli di via che valgono meno della carta igienica. Siamo invasi e queste persone non si uniformano al pensiero unico e protestano. Grazie di dimostrare che opporsi al sistema massonico è possibile. Avanti popolo dicevano una volta, ed ora che il popolo dice cosa vuole…. PS per chi non vuole bere il caffè a San Colombano faccia pure, l’economia di quel luogo resisterà! Tu vai pure in spiaggia a Capalbio

  30. La tua fonte è la gazzetta di Paperopoli. 6 milioni di immigrati pagano, a tuo dire, 13 mld di tasse, iva compresa. Pagano, cioè, 160 euro al mese. e con questo coprirebbero i costi. Ma vai a ramengo!

  31. gli immigrati che lavorano sono circa due milioni, e non 5 o 6 citati da qualcuno. Fonte mia: Bollettino Economico Banca d’Italia! Chi lavora come dipendente, facendo lavori meno retribuiti della media, paga molte meno tasse di un italino medio. Quanto agli altri che esercitano attività in proprio, provate vedere quanto dichiarano e quanto pagano i vari negozi gestiti da stranieri, i centri massaggi cinesi, i distributori di volantini!
    Quanto all’evasione fiscale, rivolgersi alle coop, rosse o bianche, alle esenzioni per Chiesa partiti e sindacati, alla grande finanza. E perchè non dite come sono calcolati i 140 miliardi, e qual’è la distribuzione territoriale? O pensate che l’evasione sia uguale in Puglia ed a Bolzano?

  32. “Chi lavora come dipendente, facendo lavori meno retribuiti della media, paga molte meno tasse di un italiano medio”. Ci vuole spiegare meglio, magari con riferimento proprio al gettito IRPEF sostenuto per l’87% da pensionati (quelli italiani sono tra i pochi a pagare in Europa…) e lavoratori dipendenti ? E poi ancora, cosa cambia per i cittadini onesti se i 140 miliardi di evasione vengono più dalla Calabria (in percentuale, non in valori assoluti) o dal Trentino ? E cosa cambia se il “lavoro nero” prevale in Lombardia anzichè in Sicilia ?

  33. Il PIL dell’immigrazione, ovvero il valore aggiunto che gli stranieri occupati producono a livello nazionale, è di 123 miliardi, l’8,8% della ricchezza prodotta in Italia. Il valore aggiunto delle imprese straniere – che sono ben 497 mila, l’8,2% del totale delle imprese – è di 85 miliardi di euro. Sulla base dei costi standard, la spesa pubblica complessiva per l’immigrazione è stimabile in 12,6 miliardi di euro, pari all’1,57% della spesa pubblica. La somma delle entrate è di 16,5 miliardi. Vi è quindi un saldo positivo di quasi 4 miliardi. Gli immigrati, quindi, non sono solo degli attori economici importanti, ma anche contribuiscono a sostenere la nostra spesa pubblica. E riescono anche a mandare dei soldi dall’Italia al Paese d’origine, contribuendo al loro sviluppo: nel 2013 le rimesse ammontavano a 5,5 miliardi.

  34. Il PIL dell’immigrazione citato comprende quello prodotto da imprese straniere!!!!
    Quant o ai costi pari all’1,5% della spesa pubblica, mi viene da dire: o voi bevete proprio tutto, o siete esponenti delle cooperative che lucrano sull’immigrazione!!!
    Nella scuola i costi dell’immigrazione sono il 12% del totale (alunni stranieri sul totale), sulla sanità se diciamo il 10% stiamo ancora bassi; sui servizi sociali di regioni province e comuni facciamo il 25% e siamo ancora bassi (o fatto l’amministratore comunale e si era ben oltr eil 50%, specie sul contributo affitti regionale, spesso con dichiarazioni false); ma sulla sicurezza che percentuale mettiamo??? direi come minimo il 50%. L’1,57% citato chi lo ha calcolato: la Boldrini o Mons. Galantino???

  35. Sarai anche magico, ma i numeri sono numeri. Bisogna anche saperci fare con i numeri, non si possono fare valutazioni a spanne, altrimenti, come hai fatto, ….dai i numeri…

  36. Confondi il Pil con il valore aggiunto. Parli di ciò che non conosci, quindi è bene che studi un poco, anziché fare atti di fede ideologici.

  37. Ecco bravo ! Fatti delle domande, cerca di avere dei dubbi e capirai di più. Forse é più facile lavorare e produrre ricchezza in un paese sviluppato, piuttosto che in un paese povero?

  38. In sostanza noi forniamo tutto, organizzazione sociale, fattori produttivi, investimenti, welfare, ma la ricchezza la creano i manovali e i negozi di Kebab. Sei un grande economista, kompagno.

  39. Quale sia la differenza fra PIL e valore aggiunto lo so benissimo!! Ti ripeto: i miei dati sono tratti dai bollettini economici e statistici di Banca d’Italia dove si spiega tutto!!
    Ma tu questa differenza la conosci??? o nelle attività degli immigrati hai inserito anche prostituzione e spaccio, che con i governi di sinistra vengono conteggiate nel PIL?

RISPONDI