A2A e Loggia unite in difesa dell’ambiente: 70 milioni di investimenti entro il 2017

0

A2A e Loggia mantengono le promesse e annunciano al Corsera di Brescia che, entro il 2017, verrà fatto un investimento di 70miolni di euro per migliorare la qualità dell’ambiente in città.

Migliramento che andrà in diverse direzioni: 30 milioni di euro verranno destinati alle caldaie di via Lamarmora, 10 milioni alle reti di teleriscaldamento laddove mancano o necessitano di manutenzione, altri 12 milioni per la sostituzione delle lampade tradizionali con quelle al led per tutta l’illuminazione pubblica cittadina, 2 milioni per continuare nel trattamento di depurazione dell’acqua e, infine, 10 milioni per potenziare i filtri del termoutilizzatore di via Codignole.

Tutti passi nella direzione giusta per fare di “Brescia una città all’avanguardia” nei servizi dedicati alla tutela dell’ambiente, ha dichiarato il presidente della multiutility, Giovanni Valotti, che poi ha spiegato: “Abbiamo fatto una scelta: avvicinarci al territorio e ai cittadini. Non è una dichiarazione d’intenti, ma un progetto concreto”.

Soddisfatto anche il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono che ha commentato: “Questa è la miglior risposta a chi ci accusa di non fare nulla sul fronte ambientale”. A ciò si aggiunge il progetto sulla nuova raccolta differenziata in partenza nel 2016, che dovrebbe portare al 60 per cento la mole di rifiuti differenziati in città.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Manutenzioni ordinarie ed imprescindibili in impianti pericolosi più lampade led e proseguimento non definitivo nel trattamento di smaltimento del cromo esavalente. In politichese si chiama avanguardia e difesa della qualità ambientale.

  2. nessuno dice che a2a è obbligata dalla normativa a fare questo tipo di investimenti, per non perdere i cospicui contributi statali. In verità dei Led non gliene può fregare di meno, e neppure dell’abbattimento dei fumi. è solo propaganda

LEAVE A REPLY