Fossetta Canalone casa di topi e serpenti: 28 anni di denunce inascoltate dalla Loggia

0

Un problema che va avanti da ben 28 anni e che non è mai stato risolto. Stiamo parlando della Fossetta Canalone che delimita il Villaggio Sereno, il corso d’acqua che serve ad irrigare i terreni di Verziano e che da quasi tre decenni si trova in completo stato di abbandono con erbacce, cespugli incolti e rovi che sono diventati la dimora di topi, ragni e serpenti.

Il problema tutt’altro che recente, visto che la prima segnalazione dei cittadini della zona “risale addirittura al lontano 1987, quando furono raccolte 268 firme”, ricorda Pierluigi Ferrari al Giornale di Brescia. Poi una seconda lettera, sempre inviata in Loggia, nel 1994 e di lì avanti ogni anno, ma senza senza risposta. Ora i cittadini, che lamentano il degrado della Fossetta, sono tornati a denunciare il problema. Chissà che sia la volta buona.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. in realtà avrebbero anche potuto fare qualcosa in 28 anni…ciò dimostra che delle richieste dei cittadini alla politica non interessa nulla

  2. diciamo che anche i cittadini, potevano dargliela loro una sfalciata, certo scrivere lettere e ost sui social network costa meno fatica. E poi serpenti e ragni? E che è? Siamoo in Amazzonia? Boa e tarantole, su dai non esageriamo

  3. Questa è una barzelletta! ma che razza di animali vi aspettate di trovare in un fosso qualunque delle nostre campagne? le foche ammaestrate? i pesciolini rossi?
    Qualche topo di campagna e qualche biscia d’acqua fanno parte dell’ecosistema!

  4. ma forse la colpa della loggia non risiede solo nel mancato contrasto delle colonie di pantegane. La rimozione di questo schifo garantisce un fluido scorrere delle acque e quindi maggior sicurezza. Comunque 28 anni senza manutenzione segnalano che gli strapagati dirigenti del comune non meritano le centinaia di migliaia di euro che percepiscono ogni anno. Nel settore privato i loro stipendi sarebbero nell’ordine del 50%. Ma si sa la politica ha molto amici…

LEAVE A REPLY