Svastica, volto del Duce e munizioni di guerra in casa: arrestato 34enne sul Garda

0

Quando domenica i carabinieri sono entrati nella sua abitazione di Limone del Garda, hanno trovato bandiere con la svastica e il volto di Mussolini e munizioni per armi da guerra. Il 34enne, commerciante nel comune dell’Alto Garda, è stato arrestato e condannato a sei mesi di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 2500 euro.

I militari hanno trovato due bandiere, un tricolore con il volto del Duce e un’altra bandiera con la svastica nera. L’uomo deteneva illegalmente anche munizioni di calibro 7,62 e 5,56 ancora tutte in ottimo stato e con il logo Nato.

Ora i carabinieri stanno indagando per capire se si tratti semplicemente di un fanatico di estrema destra o, invece, sia realmente affigliato a qualche movimento di estrema destra.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. se non avesse avuto le munizioni non avrebbero mai potuto arrestarlo e condannarlo a sei mesi di carcere per due bandiere, dai. cmq, meglio in cella che libero uno così

  2. A parte che, purtroppo, non risulta essere in carcere come meriterebbe, ma anche se ci stesse perché dovrebbe essere liberato subito? Viste le bandiere che gli hanno trovato è un nazista, quindi automaticamente un criminale; era in possesso di munizioni, quindi da qualche parte avrà anche delle armi. Direi che è abbastanza per definirlo un soggetto pericoloso che deve essere messo in condizione di non nuocere. Quelli con la falce e martello, se trovati in possesso di munizioni, finiscono esattamente come il nazista in questione. Le foibe, in questo caso, non c’entrano una cippa, non foss’altro perché avendo solo 34 anni il soggetto in questione non avrebbe mai potuto finirci infilato, pur meritandoselo in quanto nazista confesso e, pertanto, corresponsabile di tutte le atrocità commesse dai suoi sodali tedeschi, insieme ai fascisti italiani (non a caso gli stracci che gli hanno sequestrato raffiguravano, oltre la svastica, il volto infame di Mussolini), contro le popolazioni jugoslave e non solo.

  3. Al commentatore che scrive cose infami sulle foibe:lei è il degno erede degli assassini slavi comunisti e dei partigiani comunisti che hanno massacrato migliaia di italiani in Istria e Dalmazia.Vergogna per lei e i suoi compagni assassini

  4. Se Lei è erede degli occupanti fascisti e nazisti della Jugoslavia o dei loro collaboratori locali, la vergogna sarà innanzitutto sua.

  5. ma è un membro del gruppo CNB ? No perché i capi in curva sono tutti forza nuova e casa pound
    Considerazione personale : Meglio mille profughi che un elemento del genere nel territorio bresciano

LEAVE A REPLY