Profughi, Beccalossi: su 1144 che chiedono asilo solo due vengono da paesi di guerra

24
Bsnews whatsapp

 

"Un dato che fotografa la confusione che il Governo Renzi sta facendo sul tema immigrazione: i numeri diffusi oggi dalla Prefettura di Brescia dimostrano che su quasi 1200 richiedenti asilo solo 2 persone provengono da Paesi in stato di guerra”, tuona Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio commentando i dati sui richiedenti asilo di Brescia e sulla proposta di alcune associazioni del terzo settore e della Cgil, che avrebbero chiesto di costituire un Albo di famiglie disponibili ad ospitare richiedenti asilo gratuitamente o dietro un compenso (ancora da definire) per vitto e alloggio.

“Siamo alla follia, c’e’ anche qualcuno che arriva addirittura a proporre un guadagno per quei privati cittadini disposti a ospitare nelle loro case gli immigrati – continua – Regione Lombardia, con il presidente Maroni, lavora su altri progetti, ben piu’ seri e piu’ solidi. Come quello di attivare un ‘reddito di autonomia’ per dare un sostegno alle famiglie e ai cittadini italiani in stato di bisogno. La situazione che stiamo vivendo -conclude Viviana Beccalossi- e’ paradossale, con i prefetti, ai quali va tutta la mia solidarieta’, costretti a mediare tra le pressioni del Governo e il disagio dei sindaci con le casse comunali vuote, per trovare ospitalita’ a quelli che non sono profughi ma clandestini".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

24 COMMENTI

  1. continuano a farmi pena lo stesso cara beccalossi…non riesci a farmi cambiare idea, l’accoglienza è quello che vorrei avere se fossi in difficoltà in un altro paese ed è quella che darò sempre a chi viene in italia

  2. Questo è il tuo pensiero personale e quindi iscriviti agli albi per l’accoglienza, fatti assistere dalla cgil, rinuncia ai 35 Euro che potranno servire per altri in difficoltà, e adottane un po’. Tutto qui!

  3. Veramente i dati ufficiali parlano di una accoglienza delle domande intorno al 60%. Basta andare sul sito del Consiglio Italiano per i Rifugiati.

  4. Nè Beccalossi, nè clandestini e già che ci siamo deputati, senatori, cons. regionali e dirigenti pubblici a 1.500 Euro al mese, pensioni a contributivo con un minimo di 1.000 euro a tutti, niente 8 per mille ai preti e vescovi: sai che risparmi! Potremmo finalmente dedicarci alle nostre passioni…

  5. Se volete accogliere tutti gli africani, bengalesi, pakistani, indiani…dovete allora rinunciare a tutto quello che i vostri padri e nonni hanno conquistato con la vita: la civiltà. Parlate perché state su un divano a guardare i Tg o Sky in HD. Fr**i col c*lo degli altri, non ve lo permetteremo mai di trasformare la Lombardia nel Bangladesh

  6. I miei nonni invece si sono fatti un mazzo, non per loro scelta o volontà, per “conquistare” delle terre che a nessuno fregava niente solo perchè uno stato, il Regno d’Italia te lo imponeva. E poi hanno riempito di retorica risorgimentale una guerra di conquista. Addirittura dopo la Prima Guerra mio nonno era stato trattenuto a Gorizia fino al 1920 per sedare le rivolte degli abitanti che non volevano essere italiani… Quante balle racconta la storia…. Per non parlare del secondo dopoguerra e dei costituenti….

  7. Non diamo ascolto a questa persona !!!! imbarazzante anche per le nostre orecchie. Sono sicuro che scenderà in piazza a difendere la giornalista ungherese per lo sgambetto al padre e figlio !!!! Vergognati

  8. E’ proprio dal superamento dell’assurdità di due guerre mondiali che hanno devastato l’Europa e buona parte del resto del mondo che nasce l’art. 11 della Costituzione: L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; …
    Questo hanno conquistato mio padre ed i miei nonni!

  9. 170.000 sbarcati nel 2014: a soli 22.053 è stata riconosciuta una qualche forma di protezione.
    La tutela va solo ai due che provengono da paesi in guerra. Gli altri devono essere rimpatriati.
    Le coop rosse, quelle di C.L., la Caritas se ne facciano una ragione.
    Ma sappiamo che le prime sono in grossa crisi visto il crollo dell’edilizia (in Emilia Romagna su 80 cooperative nel settore costruzioni, 54 sono fallite o in concordato), la Chiesa ha avuto un calo di 60 milioni di euro nell’8 permille; Comunione e Liberazione non ha più Formigoni e Lupi a distribuire appalti (vedasi Palazzo Lombardia, appaltato da Formigoni, con diverse coop rosse a realizzarlo…). Ergo: bisogna trovare il sistema per arrotondare!

  10. É stata riconosciuta la protezione a 22mila persone sulle 35 mila domande esaminate. Le altre150mila domande sono ancora sotto esame. Quindi il 60% dei richiedenti ha diritto alla protezione. Per quanto riguarda poi i soldi spesi é ovvio che l’accoglienza ha un costo, ma se tu vuoi puoi accogliere anche gratis: perché non lo fai?

  11. Dei 170.000 sbarcati, 110.000 sono già fuggiti dai centri di accoglienza o non si sono fatti identificare. E mi pare che questi di protezione non ne abbiamo alcun bisogno. Circa 60.000 hanno presentato domanda. Fra i criteri di ammissione, basta dire che si arriva da uno stato che persegue i gay ed hai la protezione umanitaria. Posso chiedere sommessamente: chi controlla se è vero???
    Io non accolgo nessuno perchè sono contrario a qualsiasi accoglienza sia essa gratis o a pagamento.
    E’ difficile da capire??

  12. Probabilmente hanno bisogno di aiuto quanto gli altri, ma preferiscono cercarlo altrove visto che se venissero identificati in Italia sarebbero costretti a rimanerci.

  13. Sul ripudiare la guerra sono d’accordo con te. Sulla libertà dei popoli un po’ meno. Infatti guai a parlare di autodeterminazione dei popoli e già prima della costituzione era molto forte. Infatti i padri costituenti erano per il concetto di nazione ormai ampiamente superato e imposto nell’Ottocento. Come diceva Metternich: l’Italia è un’espressione geografica

  14. Esatto, vogliono andare al nord e se facessero domanda qui, a causa del trattato di Dublino confermato da MAroni, non potrebbero più fare domanda in un altro stato. La lega ha le sue colpe. Le più ¨gravi.

  15. Il caos della Libia é uno dei motivi principali degli sbarchi. Cosa ha votato il partito della Beccalossi quando Berlusconi ha deciso di bombardare la Libia? Comodo poi dire -voi li prendete tutti-. Partono per colpa vostra.

  16. Dopo tante discussioni rimane il fatto che gli aventi diritto all’asilo non sono solo quelli che fuggono dalla guerra, che le domande accettate in Italia sono poche rispetto agli ingressi, ma sono tante rispetto alle richieste, che quelli che non chiedono non è perchè non hanno bisogno, ma perchè vogliono andare altrove.
    E allora per quale motivo dovremmo cacciare via tutti quelli il cui paese non è in stato di guerra, visto che di questo sta parlando la cara spensierata?

  17. Ed alla fine della discussione la domanda è sempre la stessa.
    Perchè devo pagare valanghe di tasse per mantenere questa gente che ad esempio, non va nei paesi arabi (loro fratelli), non va in Russia (territorio sconfinato) e se ci prova appena ad andare in Spagna, trova la Guardia Civil che li sbatte indietro senza complimenti???
    Io la risposta ce l’ho: perchè ci sono troppi che ci guadagnano, visto che con gli immigrati come diceva tale Buzzi, si guadagna più che con lo spacco di droga!!!

  18. Ah, ecco, la Viviana ci ricorda che Maroni sta lavorando sul “reddito di autonomia” cioè sul pentastellato “reddito di cittadinanza” in salsa leghista e padana. Bene, grande novità…

  19. …se tu vivessi in un paese come l’ italia vorrai dire , dove i diritti diventano pretese e i doveri una tantum a piacere… questa non è democrazia , è caos , anarchia dipinta di libertà finta , la troppa democrazia come la intendi tu uccide la stessa democrazia…, fatti due conti e poi emigra che starai meglio .

RISPONDI