Design Competition: al via il concorso della Regione che premia gli under 35

0
Bsnews whatsapp

Torna Design Competition. Il concorso promosso da Regione Lombardia in collaborazione con ADI (Associazione per il Disegno Industriale), che permette ai designer emergenti under 35 di collaborare concretamente con le aziende lombarde per realizzare le loro idee creative, si prepara per l’edizione 2016. Ad annunciarlo è l’assessore al Commercio, Turismo e Terziario, Mauro Parolini, a margine della visita odierna agli stand di HOMI, il salone del settore lifestyle a Fiera Milano Rho, che da quest’anno sarà il nuovo partner del progetto.

VETRINA INTERNAZIONALE – “Sull’onda del successo delle scorse edizioni – ha dichiarato l’assessore regionale – abbiamo deciso di rilanciare questa iniziativa proprio in occasione di HOMI, con l’obiettivo di dare nuovamente l’opportunità a giovani designer non solo di compiere la loro prima esperienza lavorativa, ma anche di approfittare della vetrina internazionale offerta dalle varie edizioni di questo importante e ben riuscito salone”.

CON I QUATTRO MOTORI PER L’EUROPA – “Inoltre, sul modello lombardo di Design Competition, sono in fase avanzata gli accordi e i processi organizzativi per attuare l’iniziativa insieme alle Regioni che con la Lombardia costituiscono i Quattro Motori per l’Europa (Baden-Württemberg, Catalogna e Rhône-Alpes). Il nostro obiettivo – ha aggiunto l’assessore – è quello di coinvolgere gli atenei e i giovani designer italiani, tedeschi, spagnoli e francesi attraverso momenti di scambio e confronto durante tutto il periodo di realizzazione dei loro prototipi e di organizzazione anche una esposizione congiunta in occasione delle rispettive settimane del design”.

RISULTATI POSITIVI – “Design Competition – ha spiegato Parolini – ha ottenuto in questi anni risultati molto positivi, che sono la conferma di come la collaborazione tra le Istituzioni e i protagonisti del settore del design sia un elemento virtuoso in grado di innescare occasioni di sviluppo ed importanti esperienze di formazione per giovani talenti”.

I NUMERI – “Nella scorsa edizione – ha continuato l’assessore – sono stati 61 i giovani designer selezionati, che sono entrati in un rapporto diretto con le aziende realizzando, con la supervisione di tutor esperti, ben 37 prototipi esposti in occasioni importanti e dal respiro internazionale, come il Salone del Mobile di Milano”.

COMMERCIALIZZAZIONE PROTOTIPI – “L’edizione di quest’anno – ha anticipato Parolini – si caratterizzerà inoltre per una maggiore attenzione, già dalle fasi iniziali del progetto, alla possibile commercializzazione dei prototipi realizzati, perché vogliamo che costituisca un’esperienza ancora più completa ed efficace sia per i designer che per le aziende. Design Competition rappresenta infatti un’occasione anche per le imprese, che possono innovare e accrescere la propria competitività grazie alla sperimentazione e alla produzione delle nuove idee dei giovani coinvolti”.

LE FASI 2016 – “Le prossime edizioni di HOMI – ha concluso Parolini – scandiranno indicativamente le tre principali fasi del contest, che prevedono: la scelta dei progetti più interessanti da parte di un’apposita commissione tecnica e l’abbinamento dei designer alle aziende; la realizzazione delle idee, l’esposizione dei prototipi e la presentazione ufficiale degli oggetti realizzati per essere commercializzati”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI