L’occhio elettronico sulle targhe auto: al via i controlli con targa system

0
Bsnews whatsapp

Con l’introduzione del Targa System, gli automobilisti saranno controllati anche a distanza. Per ora ad adottare il sistema sperimentale di controllo della velocità, del veicolo e della copertura assicurativa si sono dotati i comuni di Brescia, Castel Mella, Castrezzato, Cologne, Coccaglio e Capriolo.

Grazie ad un semplice software istallato all’interno delle auto della Polizia Locale gli agenti possono puntare una vettura in transito e scoprire in pochi secondi se è regolarmente posseduta, assicurata e revisionata. E c’è poco da fare i furbi visto che per la mancata assicurazione è prevista una multa da 841 euro e il sequestro del veicolo e per la mancata revisione 168 euro.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. ecco, adesso però iniziate a controllare i macchinoni bmw e mercedez di 10 anni fa che secondo me quelli l’assicurazione manco l’hanno mai fatta.

  2. ennesimo modo per fare cassetto. ma possibile che non capiscano che in questo mo,ento i soldi non possono toglierli a chi ne ha pochi? andassero a controllare i conti dei milionari

  3. basta auto. A Milan le vendite delle auto sono calate di molto perché tra auto in condivisione , mezzi, metro e altre iniziative di noleggio auto elettriche o ultra ibride che comprendono gia’ bollo e tutte le assicurazioni nonché certe il parcheggio agevolato e l’accesso all’area C ormai non conviene piu’ comprare una auto con i relativi costi e i controlli!

  4. Di questo passo le amministrazioni comunali, tutte indistintamente alle prese con le entrate ridotte ai minimi di sopravvivenza amministrativa, dovranno inventarsi ogni anno qualcosa di nuovo per spremere i cittadini che già vivono disagi e difficoltà. I bersagli più “sicuri”sono i soliti: la casa, i mezzi di locomozione, i trasporti, i servizi fondamentali, le utenze, le tariffe varie. E alla fine, già lo dissi come battuta, verrà introdotto lo spirotassamentro individuale: paghi pure l’aria che respiri, prescindendo dalla sua “qualità”…

  5. Ma invece di castigare chi va a 56 km\h, inventare un software che becca tutti quelli al telefono no??
    Sono moooolto più pericolosi di uno che va agli 80 ma con gli occhi sulla strada anzichè sul cellulare!!

  6. Sembra che ci siano persone che si lamentano “a prescindere”. Dov’è il problema??? I controlli sulla velocità, spesso ottusi e volti solo a fare cassa o effettuati in tratti con limiti di velocità assolutamente stupidi ed inadeguati, è vero, già ci sono e quindi niente di nuovo. I controlli istantanei su revisione e copertura assicurativa, invece, sono un’ottima cosa, basta chiedere a chi abbia avuto la sventura di essere coinvolto in un incidente con qualche delinquente che circolava senza assicurazione per sapere a quale calvario si va incontro.

  7. Per fortuna nel mare dei “lamentosi” (veri e farlocchi, come sempre) si distingue qualcuno che ragiona. Qui non si parla di velocità. Si parla di controllo. Ma forse il liutaio & c. preferiscono essere coinvolti in un incidente con un’auto non revisionata e non assicurata, oppure pensano che chi non revisiona o assicura l’auto e prende la multa sia un suddito vessato. Ma per favore…

  8. Certi controlli mi vanno bene anche se il sapere di questi “occhi” sempre accesi mi intimorisce. In alcuni paesi non verrebbe accettato perché lede la libertà personale come pure la privacy. Forse fare controlli a spot seri poteva essere sufficiente. Ma in effetti mi chiedo come fanno alcune auto, vecchie e sgangherate ad essere in giro, fumanti olio e combustibile! Forse qualcuno anche se lo multi non si ferma. Ben vengano sequestri dei mezzi… Ma davvero, perché abbiamo bisogno di più sicurezza stradale

RISPONDI