Scelta la sede del liceo internazionale per l’impresa Carli: 5860 metri quadrati in via Stretta

0

Il Consiglio generale di Associazione Industriale Bresciana ha approvato oggi la proposta del Consiglio di presidenza di procedere all’acquisto della sede del Liceo Internazionale per l’impresa Guido Carli che – dopo il rilascio delle necessarie autorizzazioni comunali – potrà così affrontare l’anno scolastico 2016-2017 nella nuova  struttura.

 

A conclusione di un lungo screening che ha interessato numerosi immobili della città (alcuni dei quali dismessi e molti scartati per l’inadeguatezza  al progetto) la decisione è ricaduta su una prestigiosa struttura di via Stretta di proprietà della Paterlini spa, facilmente accessibile da allievi e docenti sia con mezzi pubblici che con mezzi privati.

“Abbiamo portato a termine questa decisione – commenta il Presidente di AIB Marco Bonometti – convinti di compiere un investimento i cui risultati ricadranno sulla classe dirigente bresciana del futuro. Se vogliamo internazionalizzare le aziende dobbiamo internazionalizzare prima la formazione dei nostri giovani e questo  è un investimento strategico per le imprese, il territorio e la comunità”

Associazione Industriale Bresciana – una volta formalizzata l’operazione – andrà a rilevare  un’area complessiva di 5860 metri, di  circa metà coperti ( dei quali 330 per la futura palestra) e gli altri scoperti.

A conclusione dei lavori di ristrutturazione, che inizieranno non appena sarà formalizzato l’acquisto, il Liceo Internazionale per l’impresa Guido Carli disporrà di  dodici aule, tre laboratori, una biblioteca, una palestra, una mensa e locali amministrativi che  verranno ricavati  principalmente tra piano terra e primo piano.

L’immobile era stato ristrutturato nel 2001 recuperando un vecchio edificio industriale per esser quindi destinato ad ospitare una palestra.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY