Sfregiò con l’acido il suo ex, ai domiciliari in comunità aspetta un figlio

0
Bsnews whatsapp

Sfregiò l’ex con una secchiata di acido, assetata dalla vendetta. Elena Perotti, 26 anni, si trova in una comunità nel cremonese e sta scontando la detenzione domiciliare in attesa di giudizio. La Perotti è però in attesa anche di un figlio, che nascerà nella comunità. La donna, nella notte tra il 19 e 20 settembre 2012, quindi tre anni fa, con l’aiuto di un complice, Dario Bertelli, ha sfregiato il suo ex William Pezzullo. Tra i capi d’accusa a suo carico atteggiamenti persecutori nei confronti dell’ex. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. deve spiegare come mai queste persone che si macchiano di delitti tanto orrendi possano tramutare le pene dententive in psedo-spa con tanto di attività riproduttive in corso d’opera …. ma un bel carcere duro su un’isola sperduta a ricamare centrini per 30-40 anni è chiedere troppo ? solidarietà a William

  2. Quindi vive e lavora tranquilla, in una comunità, un vita sessuale soddisfacente….. Perché non carceriamo la vittima! Quel maleducato che mentre lei lo sfregavi con l’acido (cosa molto tenere e carina) non voleva stare fermo! Che bel sistema che abbiamo, la vittima lasciata sola a ricostruire una vita, la colpevole aiutata a reinserirsi. Quando la reinseriremo in carcere?

RISPONDI