Sfregiò con l’acido il suo ex, ai domiciliari in comunità aspetta un figlio

0

Sfregiò l’ex con una secchiata di acido, assetata dalla vendetta. Elena Perotti, 26 anni, si trova in una comunità nel cremonese e sta scontando la detenzione domiciliare in attesa di giudizio. La Perotti è però in attesa anche di un figlio, che nascerà nella comunità. La donna, nella notte tra il 19 e 20 settembre 2012, quindi tre anni fa, con l’aiuto di un complice, Dario Bertelli, ha sfregiato il suo ex William Pezzullo. Tra i capi d’accusa a suo carico atteggiamenti persecutori nei confronti dell’ex. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. deve spiegare come mai queste persone che si macchiano di delitti tanto orrendi possano tramutare le pene dententive in psedo-spa con tanto di attività riproduttive in corso d’opera …. ma un bel carcere duro su un’isola sperduta a ricamare centrini per 30-40 anni è chiedere troppo ? solidarietà a William

  2. Quindi vive e lavora tranquilla, in una comunità, un vita sessuale soddisfacente….. Perché non carceriamo la vittima! Quel maleducato che mentre lei lo sfregavi con l’acido (cosa molto tenere e carina) non voleva stare fermo! Che bel sistema che abbiamo, la vittima lasciata sola a ricostruire una vita, la colpevole aiutata a reinserirsi. Quando la reinseriremo in carcere?

LEAVE A REPLY