Giro di vite sulla Stazione, la Polizia Locale mette al setaccio la zona

0
Bsnews whatsapp

La Polizia Locale di Brescia, nel pomeriggio e nella serata di giovedì 17 settembre, ha messo in campo un’importante operazione di controllo nell’area della Stazione.

Un uomo è stato denunciato per estorsione e minacce, 47 persone sono state identificate, sei delle quali sono state trattenute al comando, sono stati sanzionati tre esercizi commerciali e sono stati sequestrati sei grammi di hashish.

All’intervento hanno preso parte quattro ufficiali, 17 agenti del nucleo operativo territoriale e dei distaccamenti, due agenti dell’unità cinofila, due agenti della polizia commerciale e quattro agenti del nucleo di polizia giudiziaria. Oltre al personale del Comando, sono intervenuti anche due tecnici del settore edilizia del Comune e due ispettori dell’Asl di Brescia.

L’operazione è scattata alle 15. Gli agenti del nucleo di polizia giudiziaria, insieme con il personale del nucleo viabilistico, con i tecnici del settore edilizia e con gli ispettori dell’Asl di Brescia hanno esaminato due edifici in via Foppa 15.

A causa delle pessime condizioni igienico sanitarie, per quattro appartamenti è stata emessa un’ordinanza contingibile ed urgente ed è stata richiesta una verifica sull’abitabilità.

Sono 47 le persone identificate, sette tra queste nelle vicinanze dell’NH Hotel di viale Stazione. In quattro sono stati multati per consumo di bevande alcooliche su suolo pubblico. Otto persone sono state fermate ed accompagnate al Comando per accertamenti, sei di queste sono state trattenute.

Un uomo è stato fermato e denunciato per estorsione e intimidazione. Dopo aver rubato un orologio da polso, aveva richiesto denaro per la restituzione dell’oggetto e minacciato la vittima del furto. L’unità cinofila, inoltre, ha scoperto sei grammi di hashish, probabilmente abbandonati dagli spacciatori dopo aver visto il cane poliziotto.

Sono stati ispezionati quattro bar e un negozio. Un locale è stato sanzionato per non aver rispettato la normativa regionale sull’utilizzo di slot machine. In altri due casi le multe sono scattate per violazioni al regolamento sull’occupazione di suolo pubblico.

Sono state fatte 51 contravvenzioni per violazioni del codice della strada. Tra queste, 27 sono state le multe per soste intralcianti o illecite, 12 per guida senza cinture sicurezza, due per impiego del cellulare al volante, due per circolazione con fari non funzionanti, due per dimenticanza dei documenti di guida, una per patente scaduta e due per violazione della segnaletica orizzontale. Un motociclista è stato multato perché stava guidando una motocicletta senza indossare il casco e un automobilista è stato sorpreso al volante con una patente sospesa. In totale sono stati controllati 67 veicoli.

“È un intervento importante, quello portato a termine”, ha dichiarato l’assessore Muchetti. “Un segno tangibile dell’attenzione che la Polizia Locale e l’amministrazione comunale riservano alla sicurezza della zona, per tutelare i residenti e le persone che si servono della nostra stazione ferroviaria”.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Nelle ore serali diventa un bivacco diffuso di senzatetto e immigrati, se poi limitano anche le uscite accessibili ai viaggiatori, bisognerà fare lo slalom.

  2. non crederemo che con questi due controllino risolviamo il problema vero? Sindaco pretendiamo di più, forza impegnati che magari qualcosina di giusto la fai! CORSINI RITORNA

  3. e ora quando la prossima operazione? fra tre mesi? o domani sera, e e poi fra due giorni,e poi fra cinque, come si dovrebbe fare per estirpare il problema? Scommetto fra tre mesi.

  4. un plauso ai ragazzi in divisa , si fanno in quattro e meritano soltanto il rispetto di tutte noi persone civili , gli altri sempre polemici , restano soltanto una piccola parte di una città che desidera l’ordine e la sicurezza . Grazie

  5. sia chiaro il grave disagio che hanno i cittadini non dipende dalla polizia locale o carabinieri o oltre forze di polizia. Il problema risiede in chi gestisce queste forze prefettura e sindaco in primis. perché a chi dice che il sindaco non può far niente non resta che rispondere con un sorriso. La polizia locale è preparata e pronta, certo se preferisci la puoi impiegare solo a fare multe. La stazione ne è il risultato

  6. Adesso ogni volta che esco dopo dieci ore di lavoro dal mio ufficio voglio un applauso da parte dei miei colleghi e passanti !!!!
    Hanno fatto il loro dovere , certo un applauso per i sei grammi di hascisc recuperati , ora la la malavita avrà vita difficile .

  7. ribadisco il mio pensiero ….tu alex sei solamente un cretino patentato ciarlatano…, i tuoi commenti sono la cacca di un piccione ammalato , dopo dieci ore di lavoro meriti l’applauso per quello che vali ricordalo e dai tuoi commenti vali quanto una scorreggia di piccione ammalato di scabbia !
    qualunqista e radical pirla, ti dà fastido che nella tua città qualcuno come polizia e carabinieri raccolgano il giusto paluso per l lavoro svolto a favore della comunità ? si , allora invece di fare proclami da copia e inculla . o giullare della ciola , apprezza invece di trovare sempre e comunque una polemica fine al tuo cervello di gallina… immagino cosa pensano di te i tuoi colleghi , loro non hanno il coraggio di dirlo , io si , PIRLA !!

  8. davvero mister alex , sei una zizzania infinita , non ti va bene nulla, cambia città , vai a fare il clandestino in libia , lì trovi il tuo io del menga !! sparisci rimbabito finto partigiancollione

  9. attendiamo con ansia il copia e inculla del partigiano alex… dai vai dalla mammina che ti ha preparato gli gnocchi…..asino laureato alla facolta dell’ inculla e copia…

  10. anche io spesso mi trovo provocato dal sig. Alex, ma se non siamo d’accordo lasciamolo perdere. Se le sue idee non ci interessano o sono di poco spessore non rispondiamogli, capirà che per stare al mondo tra persone decenti deve sforzarsi di dire cose da adulto.

  11. Premessa che nello spazio x il nome dev essere scritto il proprio nick e non il titolo ma va beh sarò forse l unico ad arrivarci .
    Io non offendo mai perché è un paese libero . Ho detto la mia opinione forse con provocazione m invece altri offendono.
    Probabilmente sei sempre la stessa persona che scrive e hai paura del riconoscimento ip . Tranquillo non ti denuncio 😉

  12. come vedete il suo tono è già sceso di una ottava. Non serve scontrarsi con lui, perché se la gode dell’arrabbiatura altrui. Provoca? che lo faccia, ma almeno saprà che tra una provocazione e l’altra se non dice qualcosa nessuno lo considererà. Ora ritorno in silenzio. Preferisco leggervi.

  13. sei di una arroganza senza pari caro alex , già il tuo nome provoca antipatia , e per fare il boss come dici di essere tu e non ci credo minimamente occorre prima di tutto umiltà e non farsi temere dai colleghi , requisiti che non hai …hai detto tutto tu , fessacchiotto pallex che non sei altro… il boss…( quanti siete ? 2 , tu e un clandestino ?…hahahahaa )

RISPONDI