Striscione di protesta alla Manzoni, Lotta Studentesca: gli italiani stanno scomparendo

0
Bsnews whatsapp

Questa notte i ragazzi di Lotta Studentesca Brescia (vicini all’estrema destra) hanno affisso uno striscione davanti all’istituto primario Manzoni per denunciare il fenomeno che si sta verificando a Brescia. L’istituto elementare Manzoni di Brescia, infatti presenta le due classi prime dell’anno 2015/2016 composte esclusivamente da stranieri (35 in totale).


DI SEGUITO IL TESTO DEL COMUNICATO:

Questa situazione, definita dalle mamme sinistroidi più intransigenti un’occasione per “conoscere le culture del mondo ed aprirsi la mente”, è in realtà un problema per le docenti che inevitabilmente faticheranno ad approcciarsi a 35 bambini che parlano lingue diverse.
 Tra l’altro la scuola è situata in zona Piazza Garibaldi: uno dei troppi quartieri famosi per la sua multietnicità e per lo spaccio di “cultura” a 20 euro circa al grammo.
 Fortunatamente esistono ancora delle mamme con un minimo di buon senso che non hanno esitato a cambiare scuola ai propri figli, rendendosi conto che il livello scolastico, in una classe in cui la maggioranza non capisce quello che la maestra espone, non può che essere minimo.
Tuttavia non è certo quella la soluzione ad un problema importante come questo; si sta verificando, in maniera cauta e silente (ma nemmeno troppo…), la scomparsa degli italiani nella loro terra nativa.
 Una tendenza inconcepibile per un popolo che solo cent’anni fa difendeva il proprio sacro suolo nazionale contro l’invasore straniero a costo della propria vita. 


Lo stato, anch’esso teoricamente italiano, dovrebbe immediatamente intervenire per tutelare il popolo che lo costituisce e che lo ha edificato, e potrebbe farlo efficacemente in tre semplici passi: 1- chiudere le frontiere e bloccare l’immigrazione; 2- incentivare la crescita demografica, con incentivi economici e sgravi fiscali per le famiglie numerose; 3- distribuire in maniera consona gli studenti stranieri, in modo da facilitare l’insegnamento nelle singole classe.


Noi non ci aspettiamo di certo che un governo fantoccio come il nostro, alla mercé di multinazionali e lobbies finanziarie, possa avviare delle riforme in tal senso, nemmeno che l’idea li possa minimamente sfiorare; sono d’altronde loro stessi i primi promotori della sostituzione del popolo italiano (basti vedere, per esempio, il business dell’accoglienza).
Possiamo solo continuare a lottare e augurarci che gli italiani si ribellino per difendersi contro la loro stessa estinzione, prima che sia tardi.
 Attenzione, il conto alla rovescia è iniziato.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Vorrà dire che li ritroviamo nelle private, le “scuole facili” dove troviamo quelli di Lotta Studentesca, i neofascisti con le orecchie d’asino!

  2. Quello che i neofascisti hanno compiuto, presumibilmente di notte come solitamente fanno i codardi, è un’azione perseguibile penalmente perchè è fatto divieto affiggere manifesti politici su edifici scolastici e pubblici, peraltro firmati come testimoniano le foto dello striscione appeso alle finestre del piano inferiore della scuola:Adesso saranno c… loro!

  3. Se gli Italiani stanno scomparendo bisogna, di notte, virilmente copulare e non gironzolare ad appendere striscioni. L’Unione Fascista Famiglie Numerose premiava le madri con almeno 7 figli. Comincino i nostrani camerati a dare il buon esempio. Ejaejalalà.

  4. Ma i bambini figli di genitori misti di cui uno italiano, come sono considerati da Lotta Studentesca? italiani, stranieri o altro? E le mamma italiane sposate o conviventi con uno straniero sono anche loro “mamme sinistroidi che vogliono conoscere le culture del mondo ed aprirsi la mente”?

  5. cosa vuol dire “multirazziale”. Esistono solo due razze umane: quella pura che è quella delle persone normali e quella bastarda che è quella dei razzisti. Vogliamo la razza pura.

  6. Dire che quelli di Lotta Studentesca sono neofascisti è un vero e proprio eufemismo se si considera, leggendo il testo, che l’invasione dei patrii confini risale a 100 anni or sono. Dimenticandosi, da buoni nazi, che l’Italia ne ha subito una più recente e precisamente dai loro “padri spirituali”: le armate tedesche del terzo reich!

  7. Già, noi italiani abbiamo perso anche il piacere di fare figli… Facciamoli e cresciamoli come ai tempi del fascismo e anche prima, così anche i preti sono contenti, tanti e poveri. Tutto quello che ci hanno propinato i comunisti sull’emancipazione della donna, sulla maternità e paternità responsabile, su pochi figli meglio seguiti, tutte palle che servivano ai tempi per raccogliere voti al pci, sempre pronto a dividere le famiglie…

  8. I vigliacchi se la pigliano con i bimbi per i loro deliri di purezza, chissà quante mescolanze nel loro sangue eppure son venuti fuori male… facciamoli tornare nelle fogne come si diceva un tempo e smettiamo di essere indifferenti quando sentiamo commenti razzisti, sessisti o omofobi… Il vero fascista o leghista magia solo italiano? Quindi niente polenta-mais, pomodori, fagioli, ecc che vengono dalle americhe?

  9. Profittando dell’oscurità, un manipolo di arditi ha compiuto un’azione eroica, calcando le orme degli Eroi della Patria che li guidano dal regno dell’Immortalità. Peccato che l’azione, anziché immortale, sia immorale, avendo marchiato con uno squallido striscione razzista una scuola elementare, frequentata da bambini innocenti. Basta razzismo, fascisti su Marte!

  10. Se ancora oggi di fronte ai problemi che ci circondano siamo ancora qui a insultarci pensando che esista ancora un'ideologia di destra e di sinistra, ci meritiamo di estinguerci

  11. Solo per precisare che gli islamici non sono una razza, ma credenti in una religione, l’Islam.. Vi sono infatti islamici di nazionalità italiana.

  12. Il Sig. Adolf ritiene – da buon italiano – di appartenere ad una razza pura ? Deriva forse dagli spagnoli ? dai francesi ? dai tedeschi ? dagli arabi ? dai celti ? ecc.ecc. Oppure anche lui è – da buon italiano – semplicemente il risultato di queste mescolanze ?

  13. Lasciamoli farneticare i nazifascisti. La loro indole è sempre stata al servizio dello straniero e adesso provano a fare i difensori della patria italica. Hanno servito le truppe di occupazione del terzo reich infangando l’onore dell’Italia e adesso cercano di riabilitarsi nientepopodimenoche prendendosela con i bambini stranieri e con i più deboli ed emarginati. La loro vigliaccheria non conosce confini altro che difendere i nostri.

  14. meno male che a difendere l’italianità ci son stati i servi striscianti di Tito e di Stalin guidati dal migliore e dal marchese sardo, rimessi in sella dopo un esaltante periodo di omicidi alla schiena e di stragi a guerra finita, vissuta dietro le salmeie degli alleati

  15. Continuate imperterriti e non curanti della logica, ma di questo non ci sono dubbi, a perpetrare il vostro ruolo di servi. Con gli “innocui” invasori tedeschi fino alla vittoria eh…..

RISPONDI