Nunzia Vallini è il nuovo direttore del Giornale di Brescia

20
Bsnews whatsapp

(a.t.) Nunzia Vallini è il nuovo direttore del Giornale di Brescia. A dare la notizia è stato questa sera il caporedattore centrale di BresciaOggi Marco Bencivenga, che con un post su Facebook ha fatto gli auguri alla collega: primo direttore donna del principale quotidiano bresciano.

Nunzia Vallini ha iniziato a collaborare con il Giornale di Brescia nel 1983, come corrispondente dalla Valle Sabbia. Nel 1988 è passata alla cronaca giudiziaria per poi approdare a Teletutto, di cui ha assunto la direzione nel 2009. Successivamente, con l’accorpamento delle testate, è stata promossa alla vicedirezione del gruppo. Ora prende il posto di Giacomo Scanzi. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

20 COMMENTI

  1. Ottimo. Qualche modesto suggerimento: più giornalismo di inchiesta, meno “troviamoci sul GdB”, più indipendenza dal potere, meno “commessa dell’anno” e “gelataio dell’anno”. Insomma, meno provincialismo, più autorevolezza

  2. Aumenteranno gli auguri alle nonne Pune che compiono 90 anni e le fotografie dei coscritti del 1930 e dintorni, in gita. O no? Eppure al Giornale di Brescia ci sono giornalisti ” di razza”.

  3. Meno grafica da FREE PRESS che io al bar quando lo vedo … penso semnpre sia un FREEPRESS e quindi non lo leggo quasi più ! Anche perchè sono sparite le NOTIZIE ma ci sono solo i titoli ….

  4. Lento, inesorabile, declino di una testata, che seppur locale, aveva una notevole autorevolezza. Ora sembra una foglio di veline e pettegolezzi locali. Ahimè!

  5. Testata locale legata alla Curia e ai poteri forti non sa più dove raccattare i soldi fa pagare a peso d’oro i necrologi quando il concorrente Bresciaoggi li fa gratis e costa di meno.
    Ha perso anche molta qualità negli articoli..per cui non si capisce il motivo per cui comprarlo essendo simile al BresciaOggi che costa di meno da boicottare

  6. Organo di potere della curia e mezzo per fare politica democristiana, ai tempi. Adesso sconta anche lui la laicizzazione della gente e la concorrenza. Una volta era come la dc, voleva i voti “per volontà divina”. Manca solo la Kuria da abbattere come potere, ma non ci vorrà ancora molto….

  7. Per anni è stato alla canna del gas e si salvava, per modo di dire, con l’ampio spazio dato alle lettere al direttore. Tramontato lo strapotere democristiano e curiense a Brescia, finalmente sparisce un organo della blasonata brescia bene…

  8. L’arroganza del potere democristiano portava a filtrare articoli e lettere che invece sul Bresciaoggi passavano tranquillamente. Sapendo di avere ancora tanta gente credente e di chiesa puntavano a diffondere una certa opinione pubblica che per fortuna, con internet e altri mezzi, è miseramente crollata. Vedasi ancora i servizi di Teletutto che, quando si tratta di chiesa e vescovo li fanno passare più volte…

  9. I miei complimenti a Nunzia, è una brava professionista. Merita ancora di più. Per quanto riguarda il GdBS in effetti una grafica da due soldi e un atteggiamento troppo accondiscendente con “alcuni” lo sviliscono molto.

  10. Caro, grafica da schifo e articoli scadenti. Speriamo che chiuda al più presto. Io ho fatto una previsione: nel 2023 sparirà, ma forse sparirà prima.

  11. Tutti i giornali cartacei spariranno solo quotidiani in internet aggiornati rimarranno. .
    VALLINI Ha fatto carriera da sola quindi in bocca va al lupo !
    L unica pecca secondo me è che troppo vicino alla chiesa . Tipo unibs fa qualcosa di importante due righe, la cattolica fa una bancarella del formaggio in corso ZANARDELLI tre pagine con servizio ti tele tutto
    Questo non mi piace. .

RISPONDI