Rifornivano Carpenedolo e Montichiari di coca e fumo: in manette tre nordafricani

0
Bsnews whatsapp

Un giro d’affari di oltre 100mila euro che porta costantemente cocaina e hashish tra Carpenedolo e Montichiari. E’ stato grazie alla fortunata intuizione di un carabiniere fuori servizio che i militari sono riusciti a sgominare una banda di spacciatori nordafricani.

Il carabinieri ha notato infatti su un’auto un quarantenne italiano e seduto al suo fianco un marocchino già noto alle forze dell’ordine. Ha deciso così di seguirli nei cambi, dove i due speravano di essere lontani da occhi indiscreti. Le indagini che sono seguite sono riuscite a portare alla luce un traffico di droga con oltre 2000 cessioni di sostanza stupefacente per un valore di 106mila euro. Per tre nordafricani sono scattate misure cautelari di obbligo di dimora: si tratta di due fratelli di 35 e 38 anni e del nipote di 28 anni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. una famiglia di brava gente, fratelli e nipote uniti dagli stessi geni e dallo stesso destino: il carcere! ora buttiamo la chiave, però…tanto non cambiano, non è che si pentono e non lo fanno più, appena saranno liberi torneranno a spacciare. di lavorare quella gente lì non ci pensa nemmeno

  2. noi, “tutti dritti” biasimiamo questo intervento contro la serena attività degli amici immigratis! Poverini stavano facendo il loro meglio per inserirsi nella società quando la mano dell’oppressore li ha scaraventati in gattabuia! Solidarietà a mci immigratis, noi coccolaclandestini lotteremo per voi

  3. É più che risaputo che il GRANDE traffico della coca é in mano all’ndrangheta calabresi che poi investono i soldi sporchi nelle imprese del nord. Quindi i tre nordafricano fanno parte certamente di un sistema che é tutto italiano.

  4. Il,problema secondo me non è soltanto chi spaccia ma purtroppo anche di chi compra . Se non si risolve il problema del acquirente ci sarà sempre il venditore. Sono totalmente contrario riguardo alla droga pesante ma per quanto riguarda la droga leggera erba fumo etc secondo me è ora che l’Italia cambi sistema di contrasto. Poi ovviamente leggi severe per chi guida in stato confusionale e provoca incidenti etc etc .

  5. come al solito grandissimi i carabinieri , dovremmo essere una nazione di tutti carabinieri per fare pulizia da questo schifo una volta per tutte . NEI SECOLI FEDELE

  6. sei di una pochezza disarmante…oserei dire che sei davvero un asino pallex , sempre e comunque anche quando non c’entra nulla , tu , dall’ alto dei tuoi sermoni spari le solite k….te virando sempre sul credo politico e sui giargia …io penso che se ne avessi di bisogno ,. chiameresti i carabinieri come fanno tutti oppure sei così boss che a te basta schioccare le dita ?? Ringraziali invece di stare quà a disquisire sul sesso degli angeli facendo vanto del tuo asmatico cervello

  7. Questi il carcere non l'hanno mica visto. Dopo il riconoscimento e l'arresto, solo obbligo di dimora a casa loro !!!! La giustizia in Italia è sempre più ridicola.

  8. ricordatevi che i carabinieri sono sempre e comunque a disposizione del cittadino , meritano rispetto e tanto visto il c..lo che si fanno e allora lasciamoli in pace i carabinieri , a loro dovrebbe andare il ringraziamento di tutti…gli onesti !! GRAZIE CARABINIERI , FATE UN LAVORO FANTASTICO

  9. Un italiano con 8 piante di Maria è stato arrestato oggi a polpenazze… 3 Marocchi che spacciano centinaia di migliaia di euro di coca e hashish solo obbligo di fissa dimora… e poi saremmo razzisti 🙁

RISPONDI