Scarcerato la mattina, la sera il 33enne marocchino è di nuovo in cella

15
Bsnews whatsapp

La mattina è stato scarcerato dopo aver scontato la sua pena, ma la sera era di nuovo in cella per evasione dai domiciliari. Il protagonista è un 33enne marocchino residente in Valle Camonica, plupregiudicato e recidivo.

L’uomo, una volta uscito da Canton Mombello aveva l’obbligo di tornare a casa senza soste intermedie, ma il 33enne non ha resistito allla tentazione di fare un salto al bar ad incontrare alcuni amici. Qualcuno ha segnalato la sua presenza e i carabinieri lo hanno atteso davanti alla sua abitazione quando è rientrato nel pomeriggio. Processato per direttissima, è stato convalidato l’arresto e riportato in carcere a Canton Mombello.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

15 COMMENTI

  1. Ma cosa cavolo ci fa ancora in Italia questo delinquente pluri pregiudicato e recidivo??!!! Processo per direttissima, condanna e via su un aereo x il Marocco!! Poi decideranno loro se farlo marcire in carcere o meno. SCHIFO!!

  2. Il problema è che i governi (legittimi o meno) dei paesi da cui provengono i clandestini, oltre a non fare nulla per fermare l’esodo, creano poi un sacco di ostacoli quando si tratta di rimpatriarli, condizionandolo al pagamento di somme a vario titolo. Scontiamo il fatto che, a differenza di Francia o Gran Bretagna, contiamo veramente poco in politica estera.

  3. cari commentari, chiedetevi come mai 20anni di lega al governo non hanno cambiato nulla riguardo ai rimpatri. Uguale a prima. Ci sarà un motivo?

  4. anche edoardo vianello allora cantava ……” …gli altisssimi neggri , o- ogni due passi fanno tre metri..” …infatti era una profezia

RISPONDI