Metrò Stazione, ascensore bloccato e sei studenti intrappolati

0
Bsnews whatsapp

Per 18 minuti sono rimasti chiusi nell’ascensore della metropolitana. E’ successo nel primo pomeriggio di mercoledì 7 ottobre a sei studenti bresciani che avevano preso l’ascensore per salire in superficie alla Stazione.

Il mezzo si è fermato improvvisamente durante la risalita, cosa che ha spaventato non poco i sei occupanti . I tecnici di Metro Brescia però sono intervenuti tempestivamente per risolvere il problema e far scendere gli studenti. Sul posto anche un’ambulanza che ha soccorso uno dei sei, in codice verde.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. non sei anziani. Prendere le scale è troppo faticoso? Gli ascensori dovrebbero servire per le persone anziane e i disabili… ai baldi giovanotti non farebbe male alla salute fare qualche gradino.
    Personalme nte evito qualsiasi ascensore, nonostante l’età (e la fortuna di poter camminare).
    Questi hanno la piccolissima attenuante della salita, ma quando vedo orde di giovani attendere l’ascensore per scendere…mi vengono i conati.

  2. …allora niente, gli ascensori servono ad anziani e disabili, non lo sapevo, ho sempre pensato potessero usarli tutti. Ma cos’è sta moda di criticare sempre tutto? Se poi sono giovani guai! Quei lazzaroni che non avevano voglia di fare le scale…ben gli sta! Ma fatemi il favore, se uno dei sei è stato male è giusto che sia sopraggiunta l’ambulanza, 18 o 2 minuti poco cambia, o ci vogliamo lamentare anche del fatto che l’ambulanza la paghiamo noi? Oppure del fatto che i giovani di oggi non hanno spina dorsale?

  3. Sai com’è si chiamano commenti e le critiche ne sono una forma. Personalmente credo che essendo dei commenti è giusto che venga espresso il proprio parere sulla notizia anche magari allargando il raggio ad una problematica diversa se direttamente collegata alla notizia. In questo caso si parla di ragazzi che sono rimasti chiusi in un ascensore per diversi minuti e poi liberati e visto che, se non fosse per il fatto che uno di loro è stato portato via con l’ ambulanza per un presunto malore, non sarebbe nemmeno una notizia. Per questo, data l’ inconsistenza della notizia in se è normale andare a parare su altre questioni, come per esempio il fatto che i gnari prendano un ascensore per fare due rampe di scale, cosa che trovo ridicola e che potrebbe essere giustificabile solo da un eccessivo peso dello zaino, ma quello mi sembra un caso limite e comunque già ci son le scale mobili. Che gli ascensori servano principalmente ad anziani e disabili o a chi porta carichi pesanti ed ingombranti mi pare ovvio, poi per carità, non ne è certo vietato l’ uso ai gnari ma concordo col primo commento, sembra anche a me un’ inutile ragazzata. Buon ascensore a tutti.

  4. Sono abituati alle comodità, li vedo anche sul treno alla ricerca disperata di un posto per sedersi. Dopo magari si ammazzano di fatica in palestra…

  5. Anche lei sta criticando: i commenti altrui, ma sempre critica è. Quindi, visto che anche lei rientra nella schiera, che vogliamo fare? Facciamo che se anche qualcuno si voglia lamentare del fatto che i giovani d’oggi non hanno spina dorsale, deve sentirsi in diritto di farlo senza che gli venga fatta la morale?

  6. Critico le critiche che ritengo sterili, come le vostre. Critico voi, autori dei commenti sotto, che singolarmente avete espresso la vostra critica su un’intera categoria di persone (i giovani) basandovi su questa notizia. Critico chi mi vuol far credere che dovrei farmi problemi a prendere un ascensore che è stato messo li apposta. C’è critica e critica, la mia è diretta a voi, e solo a voi, per quello che voi avete scritto, la vostra ha lo stesso valore di chi si lamenta al bar, prendete un episodio isolato, in cui tra l’altro non vedo colpe da parte dei ragazzi (ma voi ci vedete addirittura la “colpa” della pigrizia) e ne fate un emblema del degrado della gioventù…qualcuno dice addirittura che è stata una ragazzata! Quale sarebbe questa ragazzata? Sono rimasti chiusi in un ascensore per un guasto, cosa c’entrano loro? Se la notizia fosse stata che dei giovani hanno tolto il posto in ascensore a un anziano, sarei il primo a dire che loro, e solo loro, sono stati maleducati (ma non tutti i giovani) e potrei anche capire le vostre critiche, ma qui vi state arrampicando sui vetri attribuendo a questi ragazzi colpe che non hanno, attribuendo loro l’etichetta degli sfaticati solo perchè hanno preso un ascensore. Potete lamentarvi di ciò che volete e avete il diritto di farlo, ma questo non significa che tutte le critiche abbiano lo stesso valore.

  7. Il buon senso spicciolo che non vede a un palmo dal proprio naso. I soliti inconsistenti soloni che danno addosso ai giovani così come i loro padri davano addosso a loro e i loro nonni davano addosso ai loro padri, nemmeno arrivano a pensare che è stata una fortuna che i ragazzi abbiano usato l’ascensore, visto che se a restare bloccata fosse stata qualche persona con problemi di disabilità o qualche anziano, magari deboluccio di cuore o particolarmente ansioso, il guasto avrebbe potuto avere conseguenze serie.

  8. Non è stato un guasto normale. Il blocco dell’ascensore della metropolitana che ieri ha coinvolto sei studenti è stato causato dai tentativi di uno dei ragazzi di aprire le porte. Dal video delle telecamere di sorveglianza della fermata Stazione FS è emerso che uno studente ha provato a forzare l’ingresso della cabina per tre volte, fino a quando il sistema di sicurezza ha definitivamente interrotto la risalita. I ragazzi sono rimasti rinchiusi per 18 minuti, fino a quando il personale tecnico è intervenuto per liberarli. Brescia Mobilità sta valutando provvedimenti a riguardo: i responsabili rischiano una denuncia per interruzione di pubblico servizio, oltre che il pagamento delle spese sostenute dalla società di trasporti per il ripristino del servizio.

RISPONDI