Profughi a Montichiari, Beccalossi all’Enac: a rischio la sicurezza dell’aeroporto

6
Bsnews whatsapp

“Ho inviato una lettera ai vertici di Enac per sapere se siano al corrente dell’ipotesi di realizzare un hub per l’accoglienza dei profughi presso l’ex caserma Serini, ubicata all’interno del sedime aeroportuale di Montichiari, in provincia di Brescia”.

Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore al territorio e Urbanistica di Regione Lombardia, annunciando il contenuto della missiva inviata ai vertici dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, nelle persone del presidente Vito Riggio e del direttore generale Alessio Quaranta.

“Gli organi di informazione – prosegue Viviana Beccalossi – hanno dato ampio spazio alla notizia che l’ex Caserma ospiterà centinaia di immigrati. Mi chiedo – conclude Viviana Beccalossi -e soprattutto chiedo a Enac, se tutto ciò non metta a rischio la sicurezza delle strutture e delle attività svolte dall’aeroporto. In attesa di una risposta ricordo solo, a titolo esemplificativo, quanto accaduto in simili condizioni all’aeroporto di Cagliari-Elmas, dove alcuni immigrati, in fuga da un centro di prima accoglienza limitrofo allo scalo, sono stati bloccati in prossimità delle piste di atterraggio e decollo, causando ritardi e cancellazioni di alcuni voli".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

6 COMMENTI

  1. la viviana non sa davvero più cosa inventarsi. chissà poi di cosa avrà tanta paura. tranquilla che la tua carriera in politica non si ferma.

  2. A chi bisogna scrivere per segnalare il pericolo rappresentato dalla presenza di decerebrati nelle istituzioni? Ogni giorno è più evidente che la sicurezza delle attività svolte in Consiglio Regionale è più che a rischio. Le dichiarazioni di certi soggetti fanno tornare in mente il vecchio Albert, che tra l’altro diceva che la differenza tra il talento e la stupidità è che il talento ha dei limiti…

  3. L’unica sicurezza che conosco è quella del mio portafogli che è rimasto a secco di 320 euro per un rimborso mai avvenuto dopo il fallimento di una compagnia aerea che usava Montichiari. Il resto è fuffa.

  4. Mi scusi, Signora Beccalossi, da praticante di fantapolitica, perchè non propone di utilizzare lo scalo di Montichiari più la ex-Caserma Serini proprio per le attività ed i voli di rimpatrio dei clandestini immigrati sul territorio. Le ricordo, ciliegina sulla torta, che Montichiari ospita attualmente solo voli postali notturni: non mi dica che non ci vedrebbe bene degli “umani-pacchi postali” rimpatriati di notte nelle terre di origine partendo dalla sua amatissima Brescia. Stavolta voglio però che mi paghi il copyright…

RISPONDI