Appuntati della GdF specializzati nelle rapine in villa: 9 arresti tra Milano e Brescia

0
Bsnews whatsapp

Entravano nelle ville suonando alla porta, qualificandosi come appuntanti della Guardia di Finanza lì per effettuare un controllo fiscale, ma in realtà erano solo dei rapinatori seriali che avevano studiato un metodo (quasi) infallibile per sottrarre denaro e preziosi. Sette si fingevano appuntati della GdF due lo erano davvero.

La banda era attiva tra il milanese e il bresciano. I due appuntanti della Gdf, che almomento dei colpi erano di stazione a Como, si trovano ora agli arresti domiciliari e hanno ottenuto il patteggiamento., Ha chiesto il patteggiamento anche un altro finto appuntato mentre per gli altri il pm ha chiesto dai 4 ai 9 anni di carcere.

L’ultimo colpo attribuito alla banda nel 2014 a Lumezzane quando riuscirono a portare via 450mila euro.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Un modo per arrotondare un beneamato!!! Adesso andate a controllare gli esercenti e le zone dove lavoravano. Capaci di aver estorto anche denaro al privato visto cosa sono arrivati a dare!!! Rompetegli il sedere!

  2. Arresto domiciliari e patteggiamento: siamo alle solite, tutte all’italiana. Fra un annetto, scontato a casa a cazzeggiare, torneranno tutti in pista.

  3. Attendiamo comunicato di solidarietà dello Sceriffo Rolfi e della Signora Beccalossi. Magari invece ci stupiscono e ne fanno uno per protestare contro l’indulgenza di concedere i domiciliari a siffatti criminali che minano la sicurezza dei cittadini. P.S.: i due finanzieri veri sono a casa e gli altri? In galera? Come mai questa discriminazione?

RISPONDI