Il Movimento di lotta per la casa occupa l’ufficio anagrafe di Brescia

0

Il Movimento di lotta per la casa di Brescia (Diritti per tutti, Magazzino 47 e Collettivo gardesano autonomo) ha occupato questa mattina alle 11.50 gli uffici dell’anagrafe comunale di Palazzo Broletto per rivendicare il diritto alla residenza per tutti gli occupanti per  necessità delle 4 realtà bresciane (Casette di San Polino, Albergo Alabarda, ex Hotel di via Corsica e Casa dei rifugiati di Via Marsala). "Senza residenza non si può accedere a servizi di primaria importanza, come quello sanitario, si hanno problemi per l’iscrizione dei figli a  scuola e non si possono rinnovare i permessi di soggiorno", scrivono i militanti in una nota, chiedendo un incontro urgente con l’Assessore competente, Federico Manzoni. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma a questi soggetti una bella denuncina con processo annesso per interruzione di pubblico servizio no? Sempre pessimi soggetti col c**o parato dall’ alto… Che ribrezzo

  2. Scusa, ma chi sarebbe a parare, dall’alto, il c**o a questi soggetti? Sai qualcosa di preciso, hai dei nomi di qualcuno così potente o spari frasi a vanvera come lo stordito che ciancia di “dipendenti” di Gobbi? Io credo ci siano milioni di argomenti per contestare le azioni e criticare le idee di questi soggetti, ma se lo si fa con le stupidaggini…

  3. Nel senso che le istituzioni locali li “appoggiano” lasciandogli molto margine di operatività, non venendo quasi mai fermati ne poi giudicati… Diciamo soltanto che esistono due mezzi e due misure

  4. Io non capisco come funziona se esco di casa e non indosso la cintura prendo 80 euro se non pago il parcheggio con l’ausiliario in agguato che aspetta solo quello 27 e questi bloccano un anagrafe di una città e non gli fanno nulla.
    E poi assessori che gli ascoltano ma quanto rappresentano in % questi 1- 2 % che diventa tanto perché usano la violenza e fanno fatti eclatanti…ma non funziona cosi

    Del Bono svegliet basta privilegi a questi

LEAVE A REPLY